652 CONDIVISIONI
2 Aprile 2019
18:38

Preziosissimi tesori dell’antica civiltà Tiwanaku emersi dal Lago Titicaca: le immagini

Dal celebre lago Titicaca sito tra Perù e Bolivia sono emersi preziosi manufatti di un’antica civiltà precolombiana precedente agli Inca. Tra i reperti trovati vi sono bruciatori di incenso a forma di puma, vasi, pietre preziose, ornamenti in oro, animali intagliati e lo ossa di quattro lama, probabilmente sacrificati durante le offerte alle divinità.
A cura di Andrea Centini
652 CONDIVISIONI
Credit: Teddy Seguin
Credit: Teddy Seguin

Nel grande lago Titicaca sito tra Bolivia e Perù sono stati scoperti preziosissimi manufatti cerimoniali appartenenti alla cultura precolombiana dei Tiwanaku (o Tiahuanaco), una civiltà che si sviluppò nell'area tra il 500 e il 1.100 dopo Cristo, centinaia di anni prima dell'insediamento degli Inca. Tra i reperti recuperati vi sono vasi; bruciatori di incenso a forma di puma (un simbolo ricorrente per i Tiwanaku); ornamenti in oro di varie forme e dimensioni; pietre preziose; medaglioni; piccoli animali intagliati e molto altro ancora.

Credit: Teddy Seguin
Credit: Teddy Seguin

Isola del Sole. Gli splendidi reperti sono stati recuperati durante una spedizione di 19 giorni condotta nel lago Titicaca da tre ricercatori. Gli archeologi, Christophe Delaere dell'Università di Oxford, José M. Capriles dell'Università Statale della Pennsylvania e Charles Stanish dell'Università della Florida del Sud, hanno scandagliato il fondale nei pressi dell'Isola del Sole (Isla del Sol), famosissima per le offerte cerimoniali degli Inca, ma che evidentemente era molto apprezzata anche dai Tiwanaku. Dopo aver scansionato il fondale sottomarino con un sonar e tecniche di fotogrammetria, gli scienziati hanno dragato un'area nei pressi dell'isola, che si trova nel dipartimento di La Paz, nella porzione boliviana del lago.

Credit: Teddy Seguin
Credit: Teddy Seguin

Cerimonie sacrificali. Oltre ai preziosi reperti sopracitati, gli archeologi hanno trovato anche alcune ancore; per gli studiosi indicano che gli oggetti venivano lasciati affondare nel lago di proposito, come vere e proprie offerte cerimoniali. Sono state trovate anche ossa di vari animali; molte di esse si ritiene siano finite nel lago per cause naturali, come quelle degli uccelli e degli anfibi, tuttavia sono stati trovati anche i resti di quattro lama. Capriles e colleghi suggeriscono che questi animali furono sacrificati in seno ai riti delle offerte per le divinità. Si tratta di una scoperta importante anche perché sottolinea che cerimonie religiose avvenivano in questi luoghi molto prima dell'arrivo degli Inca, che diedero vita a un vero e proprio impero tra il XIII e il XVI secolo. I riti cerimoniali dei Tiwanaku indicano l'esistenza di una società complessa ed evoluta, che tuttavia durò soltanto alcuni secoli. I dettagli sulle affascinanti scoperte sono stati pubblicati sull'autorevole rivista scientifica PNAS.

652 CONDIVISIONI
Raro e prezioso tesoro risalente alle Crociate emerso dall'antica città di Cesarea
Raro e prezioso tesoro risalente alle Crociate emerso dall'antica città di Cesarea
I resti umani più antichi del Nord Italia emersi da una grotta piemontese: hanno 300mila anni
I resti umani più antichi del Nord Italia emersi da una grotta piemontese: hanno 300mila anni
Una splendida avocetta in visita al lago di Caprolace: le immagini della pesca mattutina
Una splendida avocetta in visita al lago di Caprolace: le immagini della pesca mattutina
193 di andreacentini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni