Dire "Sei un pollo" non sarà poi una grande offesa se è vero quanto dichiarato al Daily Mail dalla professoressa Christine Nicol della Bristol University: "Non dobbiamo pensare ai polli come ad animali stupidi, al contrario si tratta di una specie molto più intelligente di quanto immaginiamo e i nostri risultati lo confermano". Una serie di esperimenti confermerebbe che i pulcini da subito sviluppano capacità che nell'uomo rientrano nelle abilità matematiche. Ad esempio, tutti gli esemplari di pulcino hanno scelto di dirigersi verso i gruppi di uova più numerosi, anche quando lo scarto era di un suolo uovo. Questa specie, dunque, sa tenere traccia dei numeri fino a 5, cosa che nell'essere umano non avviene se non con il tempo. Altra interessante capacità è quella di capire che un oggetto, fuoriuscendo dal campo visivo, continua ad esistere. Capacità che, secondo la ricercatrice, i bambini riescono a sviluppare intorno all'anno di età.