Credit: facebook
in foto: Credit: facebook

Due giovani pescatori islandesi hanno catturato uno squalo della Groenlandia (Somniosus microcephalus) con una rete, lo hanno issato a bordo della nave, gli hanno tagliato la pinna caudale con un coltello e lo hanno rigettato in mare aggiungendo: “Buona fortuna col nuoto, bastardo!”. A rendere il tutto ancor più agghiacciante il video che i due hanno girato e pubblicato compiaciuti e sorridenti sul proprio profilo Facebook, da dove è stato rapidamente cancellato, non prima però che qualcuno lo prendesse e lo ripubblicasse per denunciare l'accaduto, facendo diventare la notizia di pubblico dominio.

Licenziati. Il proprietario del peschereccio Bíldseyar SH 65, sul quale si è consumata la barbarie, ha dichiarato in un comunicato pubblicato sull'Icelandic National Broadcasting Service (RUV) che simili comportamenti sono inaccettabili e che i due pescatori sono stati immediatamente licenziati. Secondo quanto riportato dal quotidiano islandese DV i due si chiamerebbero Halldór Gústaf Guðmundsson e Gunnar Þór Óðinsson. Stanno rischiando anche una denuncia penale dalle autorità, che prevede condanne severe. Il loro brutale gesto è stato aspramente condannato sul web, anche da diversi vip come l'attore Jason Momoa.

Il più longevo. Lo squalo torturato dai due uomini e destinato a una morte atroce appartiene a un specie prossima alla minaccia di estinzione; è infatti classificato con codice NT nella Lista Rossa dell'unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Lo squalo della Groenlandia è assolutamente innocuo per l'uomo; si nutre infatti solo di pesce e non sono noti attacchi. È conosciuto per essere il vertebrato più longevo in assoluto, dato che si stima possa raggiungere i 400 anni di vita. Questi magnifici pesci cartilaginei possono superare i 6 metri di lunghezza e la tonnellata di peso.