Il razzo Atlas V della Mars 2020 Mission pronto sulla piattaforma di lancio di Cape Canaveral, in Florida / NASA
in foto: Il razzo Atlas V della Mars 2020 Mission pronto sulla piattaforma di lancio di Cape Canaveral, in Florida / NASA

Tutto pronto per il lancio della Mars 2020 Mission, la nuova missione con destinazione Marte della Nasa. La partenza del vettore Atlas V con a bordo il rover Perseverance – fissata per oggi, giovedì 30 luglio, da Cape Canaveral, in Florida, alle 7:50 locali (quando in Italia saranno le 13:50) – arriva dopo una serie di rinvii, dovuti in parte all’emergenza coronavirus e a problemi relativi al veicolo di lancio.

Ecco cosa farà il rover Perseverance

La Mars 2020 Mission è la prima delle due missioni dell’Agenzia statunitense dedicata espressamente all’astrobiologia. Il principale scopo dell’esplorazione sarà cercare tracce di vita microbica passata nonché raccogliere campioni di rocce e suolo e conservarli sulla superficie del Pianeta in vista della futura missione, programmata per il 2026, che li porterà sulla Terra per ulteriori studi. Come detto, a bordo di Atlas V ci sarà Perseverance, il rover tecnologicamente più avanzato della Nasa, dotato anche di un piccolo drone chiamato Ingenutity, un prodigio dell’ingegneria aerospaziale alto appena 50 centimetri e dal peso di 1,8 chilogrammi che, se riuscirà a prendere quota, diventerà il primo velivolo a motore in grado di volare in un’atmosfera costituita principalmente di anidride carbonica.

Il rover Perseverance e il velivolo Ingenuity / NASA
in foto: Il rover Perseverance e il velivolo Ingenuity / NASA

Se tutto andrà come previsto, dopo un viaggio lungo sette mesi, Perseverance atterrerà il prossimo 28 febbraio nel cratere Jezero, situato sul lato occidentale di Isidis Planitia, appena sopra l’equatore, scelto dalla Nasa perché epoche remote ospitava un lago in cui confluiva il delta di un fiume, dunque luogo ideale per esaminare strati di sedimenti e ricercare tracce di vita. La missione durerà almeno un anno su Marte (circa 687 giorni terrestri) durante i quali Ingenuity proverà a decollare per cinque volte, sollevandosi per 90 secondi fino all’altezza di cinque metri. I voli sono previsti intorno alla tarda mattinata, quando i raggi del Sole avranno caricato le sue celle solari e la temperatura sarà intorno ai 60 gradi sotto lo zero.

Il lancio sarà trasmesso in diretta streaming su Youtube e attraverso le pagine social della Nasa. Se, per qualche motivo, si dovesse perdere questa opportunità di lancio, l’ultima data utile per la partenza sarà il 15 agosto, quando si chiuderà la finestra di lancio determinata dall’allineamento favorevole di Marte alla Terra. A sfruttarla, in questi giorni, anche la sonda Hope lanciata dagli Emirati Arabi Uniti lo scorso 20 luglio, e il rover Tianwen-1 messo in orbita dall’Agenzia spaziale cinese tre giorni dopo. Per la prossima finestra di lancio si dovranno attendere 26 mesi (ottobre-novembre 2022).