maialino

Sale il conteggio delle carcasse di maiale trovate nei fiumi che riforniscono Shanghai. Il totale è di oltre 16.000 maiali morti, ma il bilancio potrebbe salire ulteriormente. Ai 5.528 suini prelevati dagli affluenti a monte della zona della provincia di Zhejiang Jiaxing, si aggiungono le 10.570 carcasse del fiume Huangpu. Eppure, assicurano le autorità, i test hanno certificato che le acque dei fiumi sono pulite. Non giungono altre spiegazioni a quella che per numero di decessi potrebbe sembrare una pandemia. Integrando canali ufficiali di informazione con le voci del popolo, però, è possibile ipotizzare cause differenti da quelle sanitarie.

La polizia avrebbe ucciso i maiali e scaricato le carcasse in acqua per contrastare la vendita illecita di suini. Questo, almeno, è quello che diversi agricoltori raccontano. Le autorità avrebbero infatti disposto un giro di vite sulla produzione clandestina della carne di maiale. Un'ipotesi che appare plausibile se rapportata alla notizia riportata dal Southern Weekly, secondo cui a novembre del 2012 tre uomini sono stati condannati al carcere a vita a Jiaxing per aver acquistato in due anni 77.000 suini prodotti clandestinamente.

[Foto di Mark Dumont]