Martin Karplus (Univ. di Strasburgo / Harvard), Michael Levitt (Standford) e Arieh Warshel (University of Southern California) sono i tre ricercatori insigniti del Nobel per la Chimica 2013. L'annuncio è stato diffuso in diretta streaming da Stoccolma pochi minuti fa, attribuito "per lo sviluppo di modelli multiscala per sistemi chimici complessi". I tre studiosi hanno gettato le basi per la creazioni di programmi utili a comprendere e prevedere i processi chimici. Gli studi di Karplus, Levitt e Warshel permettono in sintesi di poter osservare fenomeni chimici altrimenti impossibili da mappare. Le reazioni chimiche, infatti, si sviluppano con una rapidità che spesso nemmeno gli strumenti più moderni di osservazione permettono di studiare. La scoperta dei tre Nobel, dunque, oltre ad avere un rilievo scientifico in sé, promette di poter pingere la conoscenza delle reazioni chimiche laddove oggi è impossibile arrivare.