Un esemplare di tasso
in foto: Un esemplare di tasso

Per la prima volta è stato documentato un caso di necrofilia nel tasso comune o tasso europeo (Meles meles); un giovane maschio che ha tentato di accoppiarsi con una femmina morta, probabilmente investita da un'auto. Come indica l'etimologia greca del termine, infatti, la necrofilia rappresenta l'attrazione sessuale per un soggetto conspecifico deceduto. Nell'uomo fa parte delle cosiddette parafilie, un insieme di pulsioni erotiche verso oggetti, animali, parti del corpo e in generale “situazioni” non tipiche che vengono trattate in ambito psichiatrico; negli animali ci si riferisce a tentativi di accoppiamento con altri esemplari deceduti. Il comportamento è stato documentato in alcuni specie di anfibi, cetacei e altri mammiferi, e ora è stato osservato anche nel tasso, un grosso mustelide scavatore che può arrivare a 15 chilogrammi di peso.

A documentare il comportamento – attraverso una foto-trappola – è stato il naturalista e fotografo Marco Colombo, che ha collaborato col dottor Emiliano Mori del Dipartimento di Scienze della Vita dell'Università di Siena per redigere l'articolo scientifico sul caso. L'evento è stato osservato proprio in Italia, in Lombardia, e come indicato ha avuto come protagonisti un giovane maschio di tasso e la carcassa di una femmina matura, in età fertile, verosimilmente rimasta uccisa a causa di un investimento.

Come indicato dal dottor Colombo anche in un post pubblicato su Facebook, si è sicuramente trattato di un evento “occasionale e sporadico”, ma comunque presente anche in questa specie. Gli autori dell'articolo indicano che probabilmente l'approccio del giovane è stato legato al comportamento riproduttivo dei tassi, nei quali le femmine si accoppiano (verosimilmente) con i maschi dominanti, di solito anche in modo passivo. Il giovane, in pratica, sarebbe stato sessualmente inibito dal suo status sociale, e attratto dai feromoni rilasciati dalla femmina (probabilmente investita da poco) sarebbe stato spinto a iniziare il corteggiamento e a copulare con la carcassa.

La necrofilia negli animali è nota anche come “Davian behaviour” e come indicato è stata ben documentata in diversi gruppi, seppur si tratti di comportamenti sporadici. Il caso del tasso in Italia è stato descritto nell'articolo The “corpse bride” strikes again: first report of the Davian behaviour in the Eurasian badger, pubblicato sulla rivista scientifica specializzata Mammalia.