Se i messaggi di pericolo sui due lati di un pacchetto di sigarette non sortiscono l'effetto desiderato, ecco che alla scritta potrebbe aggiungersi anche una voce. I ricercatori dell'Università di Stirling, nel Regno Unito, hanno infatti testato il pacchetto parlante, ovvero quel pacchetto di sigarette che, una volta aperto, informa il consumatore dei rischi connessi al fumo. Il test è stato condotto su un gruppo di ragazze di età compresa tra i 16 e i 24 anni, perché, secondo statistiche, costituirebbe la parte più numerosa dei tabagisti. Successivi esperimenti saranno condotti su altri campioni, di età e genere diversi. Al momento sembra essere emersa una generale efficacia del messaggio vocale, definito "incisivo" dalla maggioranza del campione preso in esame. L'effetto più apprezzabile, però, è stato prodotto sulle ragazze tra i 16 e i 17 anni.

La voce del pacchetto di sigarette comunicava due messaggi: il primo indicava un numero a cui chiamare per ricevere aiuto nel caso in cui si volesse smettere di fumare, mentre il secondo informava della riduzione di fertilità delle fumatrici. Tecnicamente il funzionamento del dispositivo è estremamente semplice, riproducendo il meccanismo delle cartoline di auguri con messaggi vocali: aperto il pacchetto, cambia l'angolazione della parte superiore del cartone che, così facendo, attiva un circuito elettrico che "accende" la voce.