210 CONDIVISIONI
6 Settembre 2021
09:31

Le sigarette elettroniche con nicotina possono aumentare i trombi e restringere i vasi sanguigni

Mettendo a confronto gli esiti di esperimenti condotti con sigarette elettroniche con e senza nicotina, un team di ricerca svedese guidato da scienziati del Karolinska Institute di Stoccolma ha determinato che quelle con nicotina aumentano immediatamente del 23% i coaguli di sangue, alterano l’elasticità dei vasi sanguigni e incrementano frequenza cardiaca e pressione. Secondo gli esperti, l’uso a lungo termine potrebbe favorire il rischio di ictus e infarto.
A cura di Andrea Centini
210 CONDIVISIONI

Le sigarette elettroniche sono dispositivi relativamente nuovi, pertanto gli scienziati stanno continuando a studiarle alacremente per comprenderne i potenziali effetti sulla salute. Sebbene universalmente considerate più sicure delle “bionde” tradizionali, diverse ricerche hanno evidenziato che non si tratterebbe affatto di un'alternativa così salutare. In altri termini, anche se meno dannose del comune vizio del fumo, ciò non significa affatto che esse siano completamente scevre da rischi. Tutt'altro. A dimostrarlo anche un nuovo studio presentato al congresso annuale dell'European Respiratory Society (ERS), in base al quale le sigarette elettroniche contenenti nicotina provocano un repentino aumento della formazione di coaguli di sangue e alterano la funzionalità dei vasi sanguigni, riducendone l'elasticità e dunque la capacità di dilatarsi. Inoltre è stato evidenziato un aumento della frequenza cardiaca e della pressione dopo l'utilizzo. Tutto questo, se associato a un uso a lungo termine, secondo gli esperti potrebbe catalizzare il rischio di eventi cardio-cerebrovascolari come infarti e ictus.

A determinare che le sigarette elettroniche possono favorire lo sviluppo di coaguli di sangue (trombi), alterare i vasi sanguigni e aumentare frequenza cardiaca e pressione è stato un team di ricerca svedese guidato da scienziati dell'autorevole Karolinska Institute di Stoccolma e dell'ospedale di Helsingborg, dopo aver condotto vari esperimenti coinvolgendo 22 uomini e donne con età compresa tra i 18 e i 45 anni. Come indicato in un comunicato stampa diffuso dall'ERS, i partecipanti erano fumatori occasionali ma in buone condizioni di salute. Tutti i volontari sono stati invitati a prendere trenta boccate da sigarette elettroniche con e senza nicotina in due sessioni separate, e sono stati sottoposti a vari controlli medici e di laboratorio sia prima che dopo l'utilizzo del dispositivo. I ricercatori, coordinati dal dottor Gustaf Lyytinen, medico presso il Dipartimento di Scienze Cliniche dell'istituto di Stoccolma, oltre ai normali controlli della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, hanno raccolto campioni di sangue in vari momenti del test (prima dell'uso, 15 minuti dopo l'uso e 60 minuti dopo l'uso delle sigarette elettroniche) per analizzarli e hanno valutato la capacità di espansione del lume dei vasi sanguigni attraverso un dispositivo laser.

Mettendo a confronto i risultati dei test ottenuti dall'uso di sigarette elettroniche con e senza nicotina, è emerso che le seconde hanno avuto effetti a breve termine sui parametri fisiologici da non sottovalutare. Innanzitutto è stato osservato un aumento dei coaguli di sangue del 23 percento dopo 15 minuti dall'utilizzo delle e-cig con nicotina (tornato alla normalità dopo 60 minuti), in secondo luogo i vasi sanguigni si sono temporaneamente ristretti. Il dottor Lyytinen e colleghi hanno anche osservato un aumento della frequenza cardiaca – passata da una media di 66 a 73 battiti al minuto – e della pressione, balzata da una media di 108 millimetri di mercurio/mmHg a una media di 117 mmHg. “I nostri risultati suggeriscono che l'uso di sigarette elettroniche che contengono nicotina ha un impatto sul corpo simile a quello delle sigarette tradizionali. Questo effetto sui coaguli di sangue è importante perché sappiamo che a lungo termine questo può portare a vasi sanguigni ostruiti e più stretti, e questo ovviamente mette le persone a rischio di infarti e ictus”, ha dichiarato il dottor Lyytinen. Secondo gli esperti l'aumento dei coaguli di sangue è dovuto al fatto che la nicotina stimola la produzione di ormoni come l'adrenalina, che a loro volta possono catalizzare il rischio di trombi.

Poiché si è trattato di un piccolo studio è troppo presto per trarre conclusioni definitive; sarà dunque necessario condurre indagini più approfondite e con un numero di partecipanti sensibilmente più ampio per avere la conferma dei rischi emersi dallo studio svedese. Ciò nonostante, si tratta dell'ennesimo indizio sul fatto che le sigarette elettroniche possano comunque determinare effetti negativi per la nostra salute. I dettagli della ricerca "Electronic cigarettes containing nicotine increase thrombotic activity and impair microcirculation" sono stati presentati durante il meeting annuale dell'European Respiratory Society (ERS) attualmente in corso di svolgimento in forma virtuale, a causa della pandemia di COVID-19.

210 CONDIVISIONI
Anche i giovani che superano una forma lieve di Covid-19 rischiano danni a cuore e vasi sanguigni
Anche i giovani che superano una forma lieve di Covid-19 rischiano danni a cuore e vasi sanguigni
Mezzora di svapo con la sigaretta elettronica aumenta fino a 4 volte lo stress ossidativo cellulare
Mezzora di svapo con la sigaretta elettronica aumenta fino a 4 volte lo stress ossidativo cellulare
Ora sappiamo quali sono gli effetti della sigaretta elettronica (e perché devi smettere di svapare)
Ora sappiamo quali sono gli effetti della sigaretta elettronica (e perché devi smettere di svapare)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni