I vapori contenenti nicotina delle sigarette elettroniche possono comportare disfunzione mucociliare, una condizione medica caratterizzata dalla difficoltà delle vie aeree di liberarsi del muco, aumentando di conseguenza il rischio di bronchite cronica, infezioni e lesioni ai polmoni. La disfunzione mucociliare si manifesta normalmente nei fumatori di tabacco ed emerge anche in presenza di diverse patologie polmonari, come asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), oltre che nei malati di fibrosi cistica.

Ricerca americana. A dimostrare gli effetti negativi delle “svapate” alla nicotina nella clearance mucociliare (la capacità di spostare muco o catarro delle cellule delle vie aeree) è stato un team di ricerca americano guidato da scienziati del Centro Medico dell'Università del Kansas, che hanno collaborato con i colleghi della Scuola di Medicina dell'Università di Miami e del Centro Medico Moun Sinai. Gli studiosi, coordinati dal professor Matthias Salathe, docente di Medicina Interna e di Medicina polmonare e Terapia intensiva presso l'ateneo di Kansas City, sono giunti alle loro conclusioni dopo aver condotto alcuni esperimenti con cellule umane in vitro. I risultati sono stati successivamente confermati in vivo sulle pecore, che hanno un sistema di clearance mucociliare uguale al nostro.

L'esperimento. Sottoponendo le cellule umane in coltura e le pecore ai vapori contenenti nicotina delle e-cig è emerso che essi sono in grado di modificare la frequenza del battito delle ciglia che trasporta il muco. Provocano inoltre disidratazione del fluido presente nelle vie respiratorie e rendono di fatto il muco più denso, viscoso e appiccicoso, ostacolandone il movimento attraverso le vie aeree. La disfunzione mucociliare che si determina espone i bronchi a un rischio maggiore di infezioni e lesioni; non è un caso che un'altra indagine abbia rilevato che i giovani consumatori di sigarette elettroniche (che non hanno mai fumato le “bionde” tradizionali) abbiano un rischio maggiore di bronchite cronica con sovrapproduzione di muco, come avviene nei fumatori.

Le cause. Ma perché i vapori delle sigarette elettroniche con nicotina determinano disfunzione mucociliare? Salathe e colleghi hanno osservato che essi influenzano negativamente uno specifico recettore, quello del canale ionico ankyrin 1 (TRPA1), che è direttamente coinvolto nel processo di clearance delle vie aeree. “Lo svapo con nicotina non è innocuo come comunemente ritenuto da chi inizia a svapare, aumenta per lo meno il rischio di bronchite cronica”, ha dichiarato l'autore principale della ricerca. I dettagli sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata “American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine” dell'American Thoracic Society.