Credit: Tiffany Klein/Ningaloo Aviation
in foto: Credit: Tiffany Klein/Ningaloo Aviation

Lo scorso 10 giugno sono state catturate le rarissime immagini di due squali balena (Rhincodon typus) durante un approccio di accoppiamento, rifiutato dalla femmina. Gli scatti sono particolarmente suggestivi poiché ripresi da un piccolo aereo, e mostrano nel dettaglio il comportamento dei due pesci fino al fallito tentativo del maschio. A documentare la scena d'amore non corrisposto, avvenuta lungo la Costa Ningaloo in Australia, è stata Tiffany Klein, pilota e proprietaria di Ningaloo Aviation, un'azienda che compie sorvoli nell'area sia conto di tour operator e ricercatori, in particolar modo della The Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation (CSIRO).

Sequenza spettacolare. La Klein, che porta sempre con sé la fotocamera per cogliere eventuali spettacoli naturalistici, ha avvistato per primo lo squalo balena maschio mentre nuotava in modo irregolare, zigzagando appena al di sotto della superficie dell'acqua. Era lungo 9 metri, circa la metà delle dimensioni massime di questi pesci, che sono i più grandi del Pianeta. Poco dopo la pilota-imprenditrice si accorge anche della presenza di una femmina, molto più piccola, verso la quale si dirige l'altro esemplare. I due nuotano assieme per qualche tempo, poi il maschio si capovolge (con la testa verso il fondale), passa sotto la femmina ed espone gli organi sessuali, manifestando il chiaro interesse all'accoppiamento. Ma la femmina è troppo giovane e immatura, dunque rifiuta l'approccio e si disimpegna. Infine i due squali spariscono nel profondo blu. La Klein ha catturato l'intera sequenza, che ha prontamente pubblicato sul profilo Facebook della propria azienda.

Ricerca. L'approccio tra i due squali balena è avvenuto anche sotto gli occhi dell'equipaggio di un'imbarcazione della CSIRO, che in quel momento stava collaborando con Ningaloo Aviation proprio per motivi di ricerca. Un simile comportamento non era mai stato osservato prima nella Costa di Ningaloo, un Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO caratterizzato da una magnifica barriera corallina e da una ricchissima biodiversità; ciò suggerisce che potrebbe essere zona di riproduzione per gli squali balena, benché si vedano sopratutto esemplari giovani. Il comportamento e le abitudini di questi fragili e maestosi pesci, classificati con codice EN (in pericolo di estinzione) nella Lista Rossa dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, non sono ancora ben compresi dai biologi marini, dunque il documento catturato dalla Klein ha un altissimo valore scientifico. Non si esclude che proprio grazie a queste foto possano essere avviate spedizioni di ricerca nell'area per verificare se davvero la Costa di Ningaloo rappresenti o meno un'area riproduttiva dei pesci.