Le api regine emettono vibrazioni simili allo starnazzare di un'anatra – o al clacson di un'auto – per segnalare alle operaie che sono pronte a lasciare l'alveare (sciamare), ma comunicano anche di tenere “a bada” le altre regine vergini nelle celle reali, fino alla partenza. Questo perché le api regine, quando si incontrano all'interno di un alveare con le proprie simili, combattono fino alla morte. I segnali emessi, in parole semplici, sono fondamentali per regolare i cicli degli alveari e permettere la fondazione di nuove colonie, mantenendo al contempo una “scorta” di regine vergini pronte a compiere la propria fondamentale missione.

A registrare e descrivere il significato di queste curiose vibrazioni (di due tipi, “toots” e “quacks”) è stato un team di ricerca internazionale guidato da scienziati dell'Università Nottingham Trent, Regno Unito, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi dell'Istituto Nazionale della Ricerca per l'Agricoltura, l'Alimentazione e l'Ambiente (INRAE) francese e del Centro di Apicoltura di Ricerca e Informazione (CARI) belga. Gli scienziati, coordinati dal professor Martin Bencsik, docente presso la Scuola delle Scienze e della Tecnologia dell'ateneo britannico, sono giunti alle loro conclusioni dopo aver installato una serie di sensibilissimi accelerometri in diverse arnie poste in Francia e in Belgio, in grado di cogliere le minime vibrazioni emesse dalle api all'interno.

Il ciclo di vita delle api è molto peculiare ed è legato all'attività delle regine fertili, che da larve vengono allevate dalle operaie in speciali celle, dove sono nutrite con la pappa reale. In un alveare non viene allevata una sola regina vergine alla volta, ma quella che emerge prima può uccidere tutte le proprie rivali, se non vi fossero le operaie a regolare i “bollenti spiriti” e a tenerle separate. Le vibrazioni intercettate dal professor Bencsik e dai colleghi entomologi danno una spiegazione alle affascinanti interazioni tra questi insetti imenotteri, noti per avere uno tra i più complessi gruppi sociali negli invertebrati.

Gli scienziati hanno scoperto che quando buona parte di una colonia sciama con la regina per fondarne una nuova, le vibrazioni si interrompono immediatamente; è il segnale che indica alle operaie di restare nell'alveare e che serve una nuova regina. Quando una nuova colonia viene fondata, le vibrazioni delle regine iniziano dai quattro ai sette giorni dopo, e proseguono fino a quando non rimane l'ultima regina. “La precedente interpretazione di questi duetti è che si trattava di una comunicazione tra le regine mobili e quelle ancora imprigionate. Il nostro lavoro fornisce una forte prova del fatto che il tooting e il quacking sono in realtà comunicazioni all'intera colonia, per aiutare le operaie a coordinare il rilascio delle regine”, ha dichiarato il professor Bencsik. Quando le regine escono dall'alveare si accoppiano con i fuchi e sono pronte a dar vita a una nuova generazione. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Scientific Reports.