451 CONDIVISIONI
20 Settembre 2021
12:34

L’albero più grande del mondo avvolto da una coperta ignifuga per proteggerlo da un incendio

Il Generale Sherman, l’albero più grande del mondo, è minacciato dalle fiamme di un devastante incendio che incombe sul Giant Forest of Sequoia and King’s Canyon National Parks (KNP), in California. Per proteggerlo da calore e fiamme gli addetti del parco nazionale ne hanno avvolto la gigantesca base con una coperta ignifuga in alluminio. Al momento il rogo, innescato da un fulmine, si estende per 3.800 ettari e continua a crescere in dimensioni.
A cura di Andrea Centini
451 CONDIVISIONI
Il Generale Sherman avvolto dalla coperta ignifuga. Credit: Giant Forest of Sequoia and King’s Canyon National Parks (KNP)
Il Generale Sherman avvolto dalla coperta ignifuga. Credit: Giant Forest of Sequoia and King’s Canyon National Parks (KNP)

La base del più grande albero del mondo (non il più alto) è stata avvolta da una coperta ignifuga in alluminio per proteggerlo da un devastante incendio, sviluppatosi nei pressi del Giant Forest of Sequoia and King's Canyon National Parks (KNP), in California, dove la maestosa pianta – con un'età stimata tra i 2.300 e i 2.700 anni – vive assieme ad altri giganti. Si tratta della sequoia gigante (Sequoia giganteum) conosciuta col nome di “Generale Sherman”, così chiamata nel 1879 dal naturalista James Wolverton in onore del generale William Tecumseh Sherman, noto per la sua (controversa) partecipazione alla sanguinosa Guerra di secessione americana. L'albero è un vero e proprio monumento vivente e si sta facendo il possibile per salvarlo dal potenziale arrivo delle fiamme.

Come indicato dal parco in un comunicato su Facebook, l'incendio è stato appiccato da un fulmine lo scorso giovedì 9 settembre. Non sempre, infatti, è la mano criminale dell'uomo a innescare i devastanti roghi, ma anche fenomeni naturali come le tempeste (sebbene le “nuvole sputafuoco” possano essere a loro volta una conseguenza dei cambiamenti climatici). L'incendio che sta interessando l'area a sud della Sierra Nevada, una imponente catena montuosa tra California e Nevada, in appena due settimane ha raggiunto le mostruose dimensioni di 9.365 acri, ovvero ben 3.800 ettari, continuando a crescere rapidamente sotto la spinta del vento e delle condizioni meteorologiche favorevoli, come calo dell'umidità e temperature in aumento.

Credit: wikipedia
Credit: wikipedia

Al momento il Parco Nazionale di Sequoia (il secondo negli USA dopo quello dello Yellowstone) è chiuso al pubblico, sono stati effettuati alcuni sgomberi ed è stata approntata una strategia per proteggere i maestosi alberi presenti, che comprende anche l'uso di coperte ignifughe. Come detto, il Generale Sherman è l'albero più grande al mondo, ma non il più alto; raggiunge infatti la stratosferica altezza di 83,8 metri, ma viene superato di gran lunga dalla sequoia (Sequoia sempervirens) Hyperion nel Parco Nazionale di Redwood (anch'esso in California), con i suoi 115,66 metri. Dal punto di vista del volume, tuttavia, non ci sono paragoni. Il Generale Sherman ha infatti un diametro di 11,10 metri, sensibilmente superiore a quello di Hyperion; ciò determina un volume di ben 1.487 metri cubi, contro i 502 metri cubi del secondo. Il peso della sequoia gigante è stimato in circa duemila tonnellate.

Credit: wikipedia
Credit: wikipedia

Tali dimensioni rendono il Generale Sherman l'organismo vivente più grande per volume e massa; basti pensare che l'animale più colossale della Terra, la balenottera azzurra, arriva a poco meno di 200 tonnellate di peso con i suoi circa 30 metri di lunghezza massima. Supera anche il mostruoso fungo della specie Armillaria gallica che vive nel sottosuolo di una foresta del Michigan, con i suoi 400mila chilogrammi di peso e un'estensione di 370mila metri quadrati. Va tuttavia tenuto presente che nello Utah esiste una foresta di 80 mila anni chiamata Pando che è composta da un'unica colonia di cloni (genet) di pioppo tremulo americano (Populus tremuloides). In questo caso la massa stimata è di poco meno di 7mila tonnellate, più del triplo del Generale Sherman. Ma si tratta di un paragone piuttosto forzato. Al di là dei primati, comunque, la speranza è che i vigili del fuoco riescano a contenere l'invendio ed evitare che le meravigliose sequoie del parco californiano vengano investite dalle fiamme e dal calore estremo.

451 CONDIVISIONI
La crisi climatica sta "uccidendo" il ghiacciaio alpino più antico: coperto da teli per proteggerlo
La crisi climatica sta "uccidendo" il ghiacciaio alpino più antico: coperto da teli per proteggerlo
Nella piscina coperta più profonda del mondo c'è una vera e propria città sommersa
Nella piscina coperta più profonda del mondo c'è una vera e propria città sommersa
825 di CS Design
Stop alla caccia in Sardegna dopo la stagione degli incendi: petizione sfiora le 50mila firme
Stop alla caccia in Sardegna dopo la stagione degli incendi: petizione sfiora le 50mila firme
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni