L'uomo che coccola un cane o un bambino potrà apparire lontano dallo stereotipo del vir, eppure è lui ad avere maggiori possibilità di far colpo. A dimostrarlo sono diversi sondaggi e ricerche scientifiche e la ragione per cui, in fondo, non è necessario ricalcare la figura del guerriero per piacere, è presto detta. Un uomo che sa badare ad un cucciolo sembra più affidabile e presente, dunque più idoneo a prendersi cura della prole, oltre che della partner. Insomma, il maschio alfa non deve soltanto mettersi nelle condizioni di procreare, ma anche di educare. Di seguito vediamo alcune di queste ricerche e le spiegazioni date dalla scienza.

Un'indagine condotta su duemila britanniche dal sito notonthehighstreet.com ha dimostrato che una donna su cinque pensa che un uomo in compagnia di un cane sia più attraente. Sembra poco, ma in realtà sfata alcuni stereotipi: il cane, ad esempio, è più importante del denaro, dato che le preferenze verso il ragazzo con un cucciolo sono il doppio rispetto a chi invece ne guarda le finanze. Una su venti, infine, ritiene gli abiti firmati rilevanti nelle dinamiche di attrazione.

Un esperimento ha invece dimostrato che un uomo che gioca con un bambino ha molte più possibilità di ottenere il numero di telefono di una sconosciuta, rispetto invece a chi se ne dimostra indifferente. L'esperimento è stato condotto dal Journal of Human Behavior in the Social Environment, che ha studiato il comportamento di giovani donne in età universitaria. Quando il coetaneo, sedutosi vicino, giocava con un bambino, il 40% delle volte riusciva ad ottenere il numero di telefono della ragazza. Se invece ignorava il piccolo, la sua percentuale di successo nell'ottenimento del numero telefonico si fermava ad appena il 12%.

La spiegazione degli scienziati sulla preferenza delle donne verso gli uomini che accudiscono bambini o cani non è nuova. Si tratta in realtà di due possibili spiegazioni. La prima, spiegata tra gli altri dal Parenting Science, rivela che trovare più "sexy" un uomo con un bambino in braccio fa parte di un comune istinto di sopravvivenza e conservazione della specie. Come anticipato in apertura, la compagnia di un cane o di un bambino dimostra che l'uomo sa prendersi cura di soggetti più deboli, rendendolo desiderabile – fermo restando che intervengono tante altre variabili – come padre dei propri figli.

Tuttavia non è soltanto questa la spiegazione fornita dalla scienza. Molti studi hanno dimostrato che la compagnia di un cane contribuisce a tenersi in forma. Chi ha un cucciolo sa che a determinate ore deve impegnarsi in passeggiate e probabilmente la loro compagnia contribuisce ad optare per passeggiate nel parco. Lo stesso discorso vale per i padri, che sanno che i loro piccoli devono godersi di tanto in tanto i benefici dell'aria aperta. Inoltre i batteri di un cane fortificano il sistema immunitario dei loro padroni e lo stesso discorso può farsi anche per i bambini, dato che, come sanno bene i genitori, i piccoli spesso vengono affetti da virus che crescono nel loro organismo e che poi passano a madri e padri.

[Foto da Pixabay]