La capsula Crew Dragon
in foto: La capsula Crew Dragon

Ora abbiamo una data: il 2 agosto la capsula Crew Dragon di SpaceX farà il suo primo ritorno a terra con i due astronauti Bob Behnken e Doug Hurley. La prima capsula americana dopo lo Space Shuttle si appresta quindi a concludere il suo primo viaggio andata e ritorno dalla Stazione Spaziale Internazionale, il cui attracco ha costituito un momento storico, sancendo una nuova indipendenza statunitense per quanto riguarda i viaggi nello spazio. Il viaggio di andata di maggio non aveva ancora una precisa data di ritorno, ma solo una finestra temporale di pochi mesi imposta dal deterioramento di alcuni elementi della capsula, che in quelle condizioni possono durare solamente per un determinato lasso di tempo.

Attualmente la NASA sta pianificando di far sganciare il duo di astronauti e la Crew Dragon dalla ISS l'1 agosto, per poi iniziare una discesa che dovrebbe portare gli astronauti sulla Terra il giorno dopo, il 2 agosto. Anche nel rientro, però, il meteo sarà fondamentale: il lancio è stato rinviato una volta per condizioni non favorevoli e lo stesso potrebbe accadere anche per il rientro previsto per agosto. Se il meteo non sarà favorevole, è probabile che il ritorno sulla terra sarà rinviato di qualche giorno. Per questo, però, dovremo attendere i giorni (se non le ore)  appena precedenti.

Il ritorno degli astronauti a Terra sarà l'ultimo grande test della Crew Dragon, che in questo modo darà prova di essere davvero un veicolo in grado non solamente di trasportare l'uomo sulla ISS ma anche di farlo tornare a Terra sano e salvo. La navicella è dotata di uno scudo termico realizzato per proteggere i passeggeri dall'incredibile caldo generato dal rientro in atmosfera, ma anche di quattro paracadute che si apriranno una volta raggiunta una determinata distanza dal suolo. In questo modo la Crew Dragon si avvicinerà dolcemente all'oceano Atlantico, dove sarà recuperata da una speciale nave di SpaceX.