490 CONDIVISIONI
23 Dicembre 2019
18:15

La caffeina combatte l’aumento del peso: per gli scienziati è un “agente anti-obesità”

Un team di ricerca internazionale guidato da scienziati americani ha dimostrato che la caffeina è efficace nel contrastare l’accumulo di grasso e il conseguente aumento di peso. In parole semplici, la sostanza presente nel tè e nel caffè riduce la conservazione dei lipidi nelle cellule adipose e la produzione dei trigliceridi. Esperimenti condotti su topi e colture cellulari in vitro.
A cura di Andrea Centini
490 CONDIVISIONI
Tè e caffè. Credit: toodlingstudio
Tè e caffè. Credit: toodlingstudio

La caffeina riduce la conservazione dei lipidi nelle cellule adipose e la produzione di trigliceridi, limitando di fatto l'aumento di peso in presenza di una dieta ricca di grassi e carboidrati. Ciò è vero almeno nei topi, come dimostrato da esperimenti ad hoc condotti da un team di ricerca internazionale guidato da scienziati dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, Stati Uniti, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi spagnoli dell'Institute of Food Science Research e del Dipartimento di Scienze dell'Alimentazione presso l'Università Autonoma di Madrid.

Gli scienziati, coordinati dalla professoressa Elvira Gonzalez de Mejia, direttrice presso la Divisione di Scienze della Nutrizione dell'ateneo americano, sono giunti alla loro conclusione dopo aver somministrato una dieta specifica a diversi gruppi di topi per quattro settimane. Ciascun gruppo, di base, è stato alimentato con una dieta contenente il 40 percento di grassi, il 45 percento di carboidrati e il 15 percento di proteine, accompagnata da caffeina o altri sostituiti in quantità paragonabili a quattro tazze al giorno per un essere umano. Un gruppo di topi è stato alimentato con caffeina estratta dal tè Mate; un altro con caffeina estratta da caffè; altri con caffeina sintetica e uno con sostanze decaffeinate.

Al termine dell'esperimento i topi sono stati pesati e gli scienziati hanno misurato il grasso corporeo. Ebbene, i topi alimentati con caffeina hanno guadagnato il 16 percento in meno di peso e accumulato il 22 percento di grasso corporeo in meno rispetto ai roditori nutriti con la sostanza decaffeinata. “Considerando i risultati, il tè e la caffeina possono essere considerati agenti anti-obesità”, ha dichiarato la professoressa Elvira Gonzalez de Mejia. “I risultati di questa ricerca potrebbero essere riportati anche nell'uomo per comprendere il ruolo del tè e della caffeina come potenziali strategie per prevenire sovrappeso e obesità, oltre che i conseguenti disturbi metabolici associati a queste condizioni”, ha aggiunto la studiosa.

Per comprendere il meccanismo di protezione della caffeina gli scienziati hanno condotto esperimenti in vitro con colture cellulari, verificando come le cellule rispondono alla presenza della sostanza (sia sintetica che organica). Indipendentemente dalla fonte, hanno osservato che la caffeina riduce l'accumulo di lipidi nelle cellule adipose dal 20 al 41 percento, inoltre hanno notato che l'espressione di diversi geni associati all'obesità e al metabolismo lipidico si sono ridotti in modo significativo. Ad esempio l'espressione del Fasn, il gene della sintesi degli acidi grassi, è stata abbattuta dal 31 al 39 percento, mentre l'espressione di Lpl, il gene della lipoproteina lipasi, è diminuita tra il 51 e il 69 percento. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Journal of Functional Foods.

490 CONDIVISIONI
Diabete, l'obesità aumenta il rischio di ammalarsi di 6 volte: molto più di genetica e stile di vita
Diabete, l'obesità aumenta il rischio di ammalarsi di 6 volte: molto più di genetica e stile di vita
La frutta secca fa dimagrire e riduce il rischio obesità: ecco quanti grammi al giorno mangiare
La frutta secca fa dimagrire e riduce il rischio obesità: ecco quanti grammi al giorno mangiare
Come si combatte il coronavirus: speranze per una cura con farmaci anti-HIV
Come si combatte il coronavirus: speranze per una cura con farmaci anti-HIV
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni