678 CONDIVISIONI
1 Marzo 2013
13:38

L’università di Londra paga chi usa la cocaina: volontario cercasi

Il college di Londra inoltra ai propri studenti di sesso maschile una lettera in cui l’istituto rende nota l’esigenza di trovare candidati sani per il consumo di cocaina. Il servizio, precisa il college, sarà pagato.
A cura di Redazione Scienze
678 CONDIVISIONI
PERU-DRUGS-COCAINE-BURN

“Cerchiamo volontari sani di sesso maschile, 25-40 anni di età, per partecipare ad uno studio sulla somministrazione nasale di cocaina.”
Lettera del King's college
Diversi medici e scienziati hanno adoperato la cocaina con finalità di studio, eppure la decisione del King’s college of London di far testare la droga ad un gruppo di ricerca ha sollevato forti critiche nella pubblica opinione. La differenza tra l’esperienza dei medici del passato e questo gruppo di ricerca esiste, eccome. Il prestigioso college inglese, infatti, testerà gli effetti della cocaina su studenti che, propostisi volontariamente e superati esami fisici di ammissione, verranno anche pagati per il servizio. La notizia è giunta alla stampa quando David Wilkinson, studente del King’s college of London, ha reso nota l’iniziativa dell’istituto su Twitter. L'indignazione non ha ostacolato il London Westminster research ethics committee, che ha comunque approvato il progetto.

L'urgenza di apprendere fino in fondo gli effetti di questa droga giunge dalla progressiva espansione del mercato della cocaina. In Inghilterra si tratta della seconda droga maggiormente consumata dopo la cannabis, rispetto alla quale, come noto, comporta effetti molto più dannosi. Si calcola che tra le varie dipendenze, nel mondo sia comunque il tabacco la principale causa di morte. In termini assoluti sono 500 mila le persone morte per consumo di droga, mentre sarebbero ben 5 milioni le vittime del tabacco. Eppure una precisazione va fatta ed è sostanziale: in termini relativi, ovvero facendo un rapporto tra numero di consumatori e decessi, la droga si mostra molto più letale.

L'esigenza di comprendere meglio il fenomeno e la consapevolezza del danno che può comportare l'uso della cocaina, hanno dunque portato il college ha proseguire nello studio ma sottoponendo il test a regole severe. In primo luogo, gli studenti ammessi – o esterni di età compresa tra i 25 e i 40 anni a cui pure è aperto il test – non dovranno essere iscritti o aver studiato medicina e dovranno dimostrare di non essere consumatori abituali di cocaina e, solo una volta superato il primo esame fisico, potranno iniziare il periodo di test della durata di 120 giorni. Durante questi quattro mesi sarà vietato tagliare e tingere i capelli e si sarà sottoposti ad altri sei esami fisici.

Di seguito riportiamo la lettera che il college ha inoltrato ai propri studenti:

Abbiamo bisogno di volontari sani

Chi stiamo cercando?
Volontari sani di sesso maschile, 25-40 anni di età, per partecipare ad uno studio clinico sulla somministrazione nasale di cocaina. Gli studenti di medicina non saranno ammessi.

Che cosa accadrà?
Dopo la somministrazione di cocaina, ripetuti campioni biologici (sangue, urine, capelli, sudore, saliva) saranno prelevati per confrontare e analizzare come la cocaina e i suoi metaboliti si diffondono attraverso il corpo umano.

Quali sono i requisiti?
I potenziali partecipanti devono essere di sana e robusta costituzione, non avere alcun precedente storico e non essere utenti di droghe ricreative. Non devono tagliare o tingere i capelli per i 120 giorni del test.

Quanto tempo ci vorrà?
Durante la prima visita si provvederà a controllare la vostra idoneità per lo studio. La seconda visita (esperimento principale) avverrà una trentina di giorni più tardi e occuperà la maggior parte della giornata. Ci saranno altre 5 visite nel periodo successivo 90 giorni, affinché possano essere prelevati alcuni campioni biologici.

Sono previsti benefict per la partecipazione a questo studio?
Non vi è alcun beneficio diretto nella partecipazione al progetto. Si prevede una ragionevole compensazione finanziaria per il vostro tempo, per la fatica e per le spese sostenute per il periodo di test.

Chi si occupa della supervisione del test?
La ricerca sarà curata dal Dipartimento di Tossicologia Clinica St. Thomas Hospital, Londra. Il team di ricerca comprende un medico (registrar o consulente) che sarà presente in ogni momento.

E adesso?
Tutte le informazioni dei partecipanti saranno resi anonimi e tenuto confidenziale. Se siete interessati a partecipare e volete ulteriori informazioni, si prega di rivolgersi in primo luogo al Dott. Andrew Kicman (Chief Scientific Officer).

678 CONDIVISIONI
Per un ghepardo Usain Bolt sarebbe un preda facile
Per un ghepardo Usain Bolt sarebbe un preda facile
La tastiera esterna... senza tastiera [CONCEPT]
La tastiera esterna... senza tastiera [CONCEPT]
Rischio per i costosi farmaci anticancro: chi li paga?
Rischio per i costosi farmaci anticancro: chi li paga?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni