Una equipe di primatologi dell'Università di Kyoto ha documentato il secondo caso al mondo di scimpanzé affetto da una peculiare condizione cromosomica, paragonabile alla Sindrome di Down umana. Gli studiosi, coordinati dal professor Satoshi Hirata, l'hanno diagnosticata in uno scimpanzé femmina di nome Kanako, nata nel 1992 in cattività e trasferita nel 2011 al ‘Kunamoto Sanctuary', un centro di ricerca per la fauna selvatica dell'ateneo giapponese. Nell'uomo la Sindrome di Down è conosciuta col nome di Trisomia 21, poiché in tale condizione il cromosoma 21 presenta una terza copia, quando normalmente tutti e 23 i cromosomi sono a coppie. Negli scimpanzé e in altri primati non umani, come gorilla ed oranghi, la Sindrome di Down si verifica quando è il cromosoma 22 (omologo al 21 umano) a presentarsi con tre copie. In condizioni normali gli scimpanzé hanno invece 24 coppie di cromosomi.

kanako

Kanako mostrava alcuni sintomi della sindrome sin dalla nascita; tra essi un ritardo nella crescita, denti poco sviluppati e problemi alla vista. All'età di soli due anni è emersa una cataratta e a sette è diventata completamente cieca. Ciò ha costretto i curatori del centro di ricerca a tenerla separata dagli altri scimpanzé, per evitare possibili atti aggressivi nei suoi confronti. Fortunatamente Kanako era cresciuta con un'altra femmina di nome Roman, con la quale è rimasta in “buoni rapporti” anche in seguito alla cecità. I ricercatori le fanno incontrare una volta al mese per non precluderle del tutto le interazioni sociali.

Durante una visita effettuata nel 2014, i veterinari si sono accorti di alcune anomalie e hanno così deciso di sottoporla a un ecocardiogramma. Dai successivi esami è emerso un difetto cardiaco che ha suggerito di effettuare un'analisi cromosomica, palesando così la Sindrome di Down. È il secondo caso registrato in assoluto dopo quello di uno scimpanzé nato nel 1969, che tuttavia morì prima di compiere due anni. I dettagli dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Primates.

[Immagine di TheFriendsAndAi]