Aggiornamenti sull'influenza
28 Settembre 2016
16:39

Influenza, nuovi virus più cattivi: 7 milioni a letto. Prevenzione, sintomi e cure

L’influenza stagionale per il 2016-2017 si preannuncia più forte rispetto all’anno scorso, si parla di 2 milioni di pazienti in più rispetto al 2015 per un totale di 7 milioni. Ecco quali sono i nuovi virus e i sintomi, come prevenire la malattia e come curarla.
A cura di Zeina Ayache
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Aggiornamenti sull'influenza

L’influenza in arrivo per questo autunno-inverno si preannuncia più prepotente rispetto all’anno scorso, questo è quanto sostiene Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione) secondo la quale ad ammalarsi saranno circa 6-7 milioni di italiani, 2 milioni in più rispetto all’anno scorso. Responsabili di un simile incremento di pazienti sono i nuovi virus. Anche se, secondo Fabrizio Pregliasco, “Tutto dipenderà anche dall'andamento del meteo. Se questo inverno dovesse essere più lungo e freddo, sicuramente si avranno molti più pazienti influenzati; se invece sarà un periodo con molti sbalzi termici si ridurrà la quota di vera influenza, ma potrebbero esserci più casi di sintomi simili-influenzali”. Ma come colpirà l’influenza tra il 2016 e il 2017? E come possiamo curarci?

I virus influenzali pronti a colpirci quest’anno, e per i quali è possibile iniziare la vaccinazione a partire da ottobre, sono:

  • virus A/California/7/2009, l’H1N1 conosciuto ormai per la pandemia del 2009, l’influenza suina,  che provocò poco più di 18.000 morti nel mondo
  • virus A/Hong Kong/4801/2014, una nuova variante dell’H3N2
  • virus B/Brisbane/60/2008, una nuova variante del linguaggio B/Victoria

I sintomi dell’influenza stagionale

L’influenza è una malattia infettiva provocata da determinati virus che scatenano una lunga serie di sintomi che colpiscono in maniera piuttosto indifferenziata, stiamo parlando di: mal di gola, febbre, raffreddore, affaticamento e dolori muscolari.

Come curare l’influenza

Per curare l’influenza sono necessari trattamenti utili ad contenere i sintomi, quindi ad abbassare la temperatura corporea, alleviare il dolore o agevolare la respirazione. Esistono specifici antivirali che agiscono sui virus influenzali, mentre gli antibiotici sono inutili, a meno che non ci siano complicanze batteriche broncopolmonari. Piuttosto si consigliano antinfiammatori e analgesici.

Prevenzione prima di tutto

Oltre alla possibilità dei vaccini, per prevenire l’influenza stagionale possiamo:

  • lavare le mani, soprattutto se siamo stati in contatto con persone influenzate (sia con acqua e sapone, sia con gel alcolici)
  • coprire il naso e la bocca in caso di starnuti o colpi di tosse
  • restare a casa se si è ammalati in modo da evitare di contagiare le altre persone
19 contenuti su questa storia
Influenza stagionale 2017, pericolo medio: quando vaccinarsi e come ridurre il rischio
Influenza stagionale 2017, pericolo medio: quando vaccinarsi e come ridurre il rischio
Il cerotto contro l'influenza: la rivoluzione indolore dei vaccini
Il cerotto contro l'influenza: la rivoluzione indolore dei vaccini
Sconfiggeremo l'influenza con il muco di queste rane? Come funziona la molecola 'urumina'
Sconfiggeremo l'influenza con il muco di queste rane? Come funziona la molecola 'urumina'
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni