L'influenza stagionale è in arrivo e sarà ‘mediamente cattiva', questo significa che avrà più o meno gli stessi effetti dell'anno scorso. Dalla Gazzetta Ufficiale dell'Agenzia Italiana del Farmaco arrivano tutti i consigli utili per affrontare al meglio la nuova stagione.

Vaccini autunnali. L'AIFA fa sapere di aver autorizzato l'aggiornamento della composizione dei vaccini influenzati per la stagione 2017-2018 che segion le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e del Comitato per i Medicinali per Uso umano (CHMP) dell’EMA.

Quando vaccinarsi. Il Ministero della Salute fa sapere che il periodo migliore per le vaccinazioni contro l'influenza è quello autunnale, nello specifico da metà ottobre fino a fine dicembre.

Quali vaccini. Per quanto riguarda i vaccini, quelli previsto sono quelli contro l'H1N1, con la nuova variante della Michigan, contro l'H3N2 e contro il virus influenzale di tipo B.

Consigli utili per limitare il rischio influenza. Per ridurre il rischio di ammalarsi durante la stagione appena iniziata, è possibile seguire alcuni semplici consigli come:

  1. Lavaggio delle mani (in assenza di acqua, uso di gel alcolici), Fortemente raccomandato
  2. Buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani), Raccomandato
  3. Isolamento volontario a casa delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale, Raccomandato
  4. Uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale quando si trovano in ambienti sanitari (ospedali), Raccomandato.

Cosa dobbiamo aspettarci per l'autunno. Come dicevamo, l'influenza in arrivo sarà ‘mediamente cattiva' e simile a quella del 2016 che ha messo a letto 5,5 milioni di italiani, con un incidenza di 93 casi su 1000 abitanti, 162 casi gravi e 68 decessi.