Fiocco rosa in Sicilia dove un evento eccezionale sta colorando la riserva naturale Saline di Priolo, in provincia di Siracusa.

Qui una colonia di 220 esemplari si era insediata la primavera scorsa, costruendo 50 nidi e deponendo una quarantina di uova: dall’inizio di giugno quelle uova hanno iniziato a dischiudersi e da esse sono venuti fuori 36 pulcini, il cui involo è previsto per la metà di agosto.

A riferire la lieta novella è stata la Lega Italiana Protezione Uccelli ricordando come lo staff della riserva siciliana abbia tenuto costantemente sotto controllo l’evento. Il territorio, del resto, ha subito fortemente un processo di industrializzazione durato cinquant’anni  che ha lasciato il segno: per questo l’Associazione lavora da 15 anni con l’obiettivo di disegnare un nuovo futuro per quest’area attraverso la valorizzazione ambientale, a partire dalla conservazione degli uccelli.

Il fatto di ospitare il primo sito di nidificazione del fenicottero per la Sicilia, nonché uno dei pochi dell’intero territorio nazionale, è come vincere una battaglia durata anni, grazie al lavoro della LIPU e del volontari. Fin dalla prima fase della nidificazione, infatti, l’ente gestore si è occupato di favorire l’insediamento stabile della colonia, continuando, al contempo, a rendere una parte della riserva fruibile, dando così la possibilità a numerosi visitatori di ammirare la colonia di fenicotteri a distanza di sicurezza.

Del resto, si tratta di uno spettacolo notevole: con il piumaggio bianco e le sfumature rosate, con le zampe rosa e il becco rosa con l’estremità nera, il fenicottero reso è una delle specie più affascinanti delle zone umide mediterranee, dalla bellezza appariscente.

La nascita di oltre 30 fenicotteri all’interno della Riserva naturale Saline di Priolo è la dimostrazione di come la tutela e la salvaguardia del patrimonio naturalistico in Sicilia, quando sono condotte con capacità e competenza, diano risultati importanti in tema di difesa ed incremento della biodiversità. – Maurizio Croce, assessore regionale per il territorio e per l’ambiente.

[In apertura: La Riserva naturale orientata Saline di Priolo, immagine di Salvo Cannizzaro, via Wikimedia Commons]