Un buono voto all'esame? Merito del Dna. A dirlo è una ricerca pubblicata sulla rivista PNAS e diretta da Seil Collins del King’s College di Londra, che aveva l'obiettivo di spiegare quanto, nel rendimento scolastico, va attribuito ai propri geni e quanto invece all'ambiente sociale. La risposta è per molti versi sorprendente, dato che, nel campione preso in esame, il 62% del successo scolastico è stato correlato ai geni, mentre solo il 38% all'ambiente. Per giungere a questi risultati, i ricercatori hanno studiato 6.653 coppie di fratelli gemelli, distribuiti tra omozigoti ed eterozigoti. I primi, come noto, condividono il 100% del Dna, mentre i secondi il 50%. Il rendimento scolastico è stato dunque letto alla luce dei risultati dati nel General Certificate of Secondary Education exam, la prova che in media i cittadini britannici sostengono all'età di sedici anni. I ricercatori hanno poi individuato 83 tratti genetici che da soli rappresenterebbero il 75% dell'ereditarietà del rendimento scolastico.