pianeta diamante

Con il suo diametro pari a 2.3 volte a quello del nostro Pianeta ed una massa superiore a questo di circa otto volte, 55 Cancri e possiede tutte le caratteristiche che fanno di lui una Super Terra orbitante attorno alla sua Stella Madre, 55 Cancri, localizzata a quaranta anni luce da noi ma visibile anche ad occhio nudo nei cieli, purché si guardi in direzione della costellazione del Cancro.

Eppure, numerosi sono gli aspetti che lo distinguono dal nostro abitabile Pianeta: innanzitutto, 55 Cancri e, assieme agli altri quattro pianeti del suo sistema, orbita attorno al suo "Sole" ad una distanza davvero ravvicinata, portando a compimento un giro completo (e dunque, quello che per noi sarebbe un anno solare di circa 365 giorni) nell'arco di appena 18 ore; inoltre la sua temperatura può superare i 2000° gradi Celsius. Ma, soprattutto, è differente nella sua composizione chimica, come hanno spiegato i ricercatori della Yale University autori delle più recenti osservazioni sul Pianeta, scoperto nel 2004, i cui studi sono in via di pubblicazione per Astrophysical Journal Letters.

55 cancri

I dati raccolti grazie al telescopio spaziale Spitzer, infatti, hanno evidenziato come la struttura di 55 Cancri e sia particolarmente interessante (ed intrigante) anche per l'occhio meno esperto e più profano perché, in verità, preziosissima: il pianeta sarebbe composto soprattutto di carbonio, con un superficiale strato di grafite che ne "custodirebbe" uno inferiore di purissimo diamante. Ancor più in profondità si troverebbero il silicio e e un cuore "rovente" di ferro fuso. I ricercatori guidati da Nikku Madhusudhan hanno evidenziato come un totale corrispondente a circa un terzo della massa del Pianeta potrebbe essere soltanto diamante: ovvero l'equivalente di circa tre Terre, tutte nella pietra più preziosa, amata e contesa dagli esseri umani. Un tesoro preziosissimo, forse il più incredibile dell'Universo di cui l'uomo sia a conoscenza che, tuttavia è stata una vera e propria rivelazione per i ricercatori statunitensi che inizialmente erano persuasi del fatto che la composizione chimica di 55 Cancri e fosse simile a quella della Terra, con tanta acqua anche se ad una temperatura notevolmente bollente: invece, probabilmente, di acqua potrebbe non essercene affatto. La prova ulteriore di quanto sorprendente sia il nostro Universo e quanti studi approfonditi meriti ancora.