Può esserci una relazione tra il periodo di nascita e il rischio di sviluppare malattie? Se lo sono chiesti gli scienziati della Columbia University che hanno anche sviluppato un metodo computazionale utilizzando un algoritmo per esaminare i database medici di diversi cittadini residenti a New York.

Nati in maggio e nati in ottobre

Quello che è emerso è che il rischio di sviluppare 55 specifiche malattie potrebbe essere correlato con la stagione di nascita; e che le persone nate nel mese di maggio andrebbero incontro ad una probabilità più bassa di sviluppare malattie, al contrario dei nati in ottobre che correrebbero i rischi più alti. Lo studio è stato reso noto attraverso un articolo pubblicato dal Journal of American Medical Informatics Association. Gli autori dello studio adesso puntano a replicare il lavoro su altre aree degli Stati Uniti per verificare in che modo il cambiamento dei fattori ambientali e climatici potrebbe influire su queste singolari conclusioni.

Lo studio

I ricercatori hanno incrociato i dati relativi a 1.688 diverse malattie con le storie e le date di nascita di 1.7 milioni di pazienti trattati presso il New-York-Presbyterian Hospital/CUMC tra il 1985 e il 2013. Nel fare questa operazione sono partiti da ricerche precedenti che avevano già verificato la possibilità di una relazione tra incidenza di diversi disturbi, come l’asma o la sindrome da deficit di attenzione e iperattività, e la stagione di nascita. Il lavoro, però, è il primo ad affrontare il tema portando su larga scala. 39 delle associazioni già individuate e riportate dalla letteratura scientifica sono state confermate, mentre 16 nuove sono state individuate, inclusi nove tipi diversi di malattie cardiache. I test elaborati – secondo i ricercatori – dovrebbero garantire che le 55 associazioni osservate non siano frutto del caso. I ricercatori hanno specificato che i dati raccolti, che dimostrano ad esempio che i nati in marzo sono più fragili di fronte alla possibilità di sviluppare alcune malattie cardiovascolari, sono strettamente connessi al contesto geografico.