Il salvataggio del cucciolo di megattera sulle spiagge di Surfer Paradise, in Australia

La megattera era rimasta spiaggiata per oltre dodici ore; due moto d'acqua e decine di volontari hanno reso possibile l'intervento.

Megattera salvataggio

Un cucciolo di megattera è stato riportato in mare, al largo della Gold Coast australiana, dopo che per circa dodici ore era rimasto spiaggiato a Surfers Paradise. Il piccolo (se così si può chiamare) è stato avvistato alle prime luci dell'alba e sono scattati immediatamente i controlli e i monitoraggi in mare, ma della madre neanche l'ombra.

Per riportare in mare la balenottera disorientata sono state necessarie due moto d'acqua e decine di volontari. per fortuna, l'intervento è stato tempestivo, e questo ha permesso al cucciolo di tornare a nuotare liberamente senza alcun danno, continuando così a regnare incondizionatamente nell'oceano, alla ricerca forse della mamma. Nel frattempo, a circa 10.000 km, la balena Juno (anch'essa appartenente alla famiglia delle balaenopteridae) si divertiva a ballare accompagnata dal suono dei mariachi.

La megattera è un cetaceo che può raggiungere dimensioni che vanno dai 12 ai 16 metri e possono pesare fino a 30.000 kg. Peculiari di queste specie sono le acrobazie che compiono in mare, che includono salti e acrobazie, il cui significato non è ancora del tutto chiaro; questi comportamenti potrebbero servire per comunicare, per liberarsi dai parassiti o semplicemente per giocare. Altrettanto ignoto è il significato del complesso canto che i maschi producono, che può durare da 10 a 20 minuti e che viene ripetuto per diverse ore.

Megattera