3 Gennaio 2017
11:43

I figli di genitori obesi rischiano ritardi nello sviluppo fisico e cognitivo

Lo studio americano, condotto da ricercatori del National Institutes of Health, dimostra che il peso della madre e del padre possono influire sensibilmente sulla salute dei bambini.
A cura di Andrea Centini

In base a uno studio condotto da ricercatori del National Institutes of Health (NIH), ente governativo sanitario americano, i figli di genitori obesi (anche uno solo dei due) rischiano concretamente ritardi nello sviluppo fisico e cognitivo. Gli studiosi sono giunti a questa conclusione dopo aver analizzato i dati estrapolati dall'Upstate KIDS, un'indagine originariamente pensata per determinare se vi fosse un legame tra i trattamenti di fertilità e lo sviluppo dei bambini. Le donne coinvolte, tutte dello Stato di New York, sono state oltre cinquemila e hanno risposto a questionari relativi al proprio stato fisico e a quello del partner, mentre i bambini sono stati seguiti dai quattro mesi di vita sino al terzo anno di età.

Dai dati è venuto fuori che i figli delle madri obese, rispetto a quelli delle madri con un peso nella norma, avevano sino al 70 percento di probabilità in più di fallire specifici test motori, come quelli dedicati al controllo dei movimenti delle dita, mentre i figli di padri obesi avevano fino al 75 percento delle probabilità in più di avere problemi di interazione e integrazione con altri bambini della stessa età. Nei casi in cui tutti e due i genitori erano obesi, i figli avevano invece il triplo di probabilità di fallire test di problem solving. Lo studio, a differenza di altre indagini scientifiche affini, sottolinea dunque anche il ruolo del padre nello sviluppo cognitivo dei figli.

I ricercatori ritengono che i chili di troppo possano impattare sull'espressione dei geni nello sperma, inoltre studi condotti su animali obesi hanno confermato che lo stato infiammatorio indotto dal grasso può avere un effetto negativo sullo sviluppo cerebrale del feto. I ricercatori, coordinati dalla dottoressa Edwina Yeung dell'Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development, hanno tuttavia bisogno di approfondire il proprio studio per capire quale sia l'effettivo legame tra obesità dei genitori e lo sviluppo dei figli. I dettagli dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata Pediatrics.

[Foto di taniadimas]

I figli maschi dei padri cocainomani rischiano deficit cognitivi
I figli maschi dei padri cocainomani rischiano deficit cognitivi
Fecondazione assistita: sì a figli da tre genitori nel Regno Unito
Fecondazione assistita: sì a figli da tre genitori nel Regno Unito
Avere figli permette di vivere più a lungo, soprattutto agli uomini: ecco perché
Avere figli permette di vivere più a lungo, soprattutto agli uomini: ecco perché
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni