Scoperta in Giappone una nuova e affascinante specie di cavalluccio marino pigmeo, che ha dimensioni paragonabili a quelle di una piccola ciliegia o un fagiolo: è lungo infatti soltanto 15 millimetri. Il minuscolo pesce appartenente alla famiglia dei signatidi (Syngnatidae) è stato chiamato Hippocampus japapigu, dove l'epiteto tradotto dal latino sta a significare ‘maiale giapponese'. Il motivo risiede nella sua curiosa somiglianza con un piccolo maialino, come sottolineato dai ricercatori che ne hanno avvistato i primi esemplari a 11 metri di profondità attorno all'isola Hachijo-jima, facente parte dell'arcipelago delle Isole Izu nel Giappone Sud-Orientale.

Le acque del Paese del Sol Levante sono tra le più ricche in assoluto in termini di biodiversità per quanto concerne cavallucci marini e altri signatidi (come i pesci ago), tanto che se ne contano oltre cinquanta specie. Fra esse, cinque sono proprio cavallucci marini pigmei, delle quali l'ultima è stata scoperta e classificata da un team di ricerca internazionale composto da studiosi dell'Accademia delle Scienze della California, del Museo universitario di Kagoshima e del Port Stephens Fisheries Institute (Australia). Il piccolo Hippocampus japapigu si differenzia dagli altri cavallucci marini pigmei per il fatto di possedere una singola coppia di sporgenze simili ad ali dietro alla testa; l'affine Hippocampus pontohi, col quale condivide larga parte del corredo genetico, ne possiede due coppie.

Tra gli altri dettagli anatomici che caratterizzano la nuova specie vi è un affascinante reticolato bianco e marrone sulla testa che si estende sul tronco e sulla porzione caudale. La colorazione criptica, caratterizzata da motivi che ricordano lo stile Paisley, garantisce al minuscolo pesce di passare inosservato mentre si nutre di plancton tra le alghe e i coralli dove sopravvive, tra i 5 e i 20 metri di profondità.

Spesso le specie appena scoperte sono considerate rare e in pericolo di estinzione, ma fortunatamente secondo gli studiosi coordinati dal professor Graham Short il minuscolo cavalluccio marino non corre pericoli immediati ed è piuttosto diffuso. I biologi marini sono convinti che presto verranno scoperte nella stessa area nuove specie di questi affascinanti pesci in miniatura. I dettagli sull'Hippocampus japapigu sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata ZooKeys.

[Credit: ZooKeys]