Per gli appassionati di astronomia il mese di giugno è tradizionalmente considerato uno dei migliori, grazie alla spettacolare osservabilità offerta da Saturno e all'arrivo dell'estate, che garantisce temperature notturne gradevoli e cieli spesso sgombri dalle nuvole. Nel 2018 per tutto il mese daranno spettacolo anche gli altri pianeti del Sistema solare, sia in ‘solittaria' mentre attraversano la volta celeste che coinvolti in affascinanti congiunzioni astrali con la Luna. Ecco tutto quello che ci aspetta nei prossimi giorni.

Nella sera del 6 giugno il nostro satellite naturale raggiungerà la fase di ultimo quarto, preparandosi a ‘sbocciare' nel novilunio del 13. Il giorno successivo la sottilissima falce entrerà in congiunzione astrale con Mercurio, visibile per una breve fascia di tempo durante il crepuscolo serale. Il 16 giugno sarà invece più facile da ammirare la congiunzione con Venere, che in questo mese, benché sempre ben visibile a ovest, inizia ad abbassarsi sempre più sull'orizzonte. Il 23 giugno la Luna ‘abbraccerà' il gigante gassoso Giove, che di sera resterà sempre ben visibile a sud. Il 27, infine, la Luna saluterà Saturno, prima di raggiungere il Plenilunio del 28, trasformandosi nella “Luna Fragola”.

Come indicato, il ‘Signore degli Anelli' sarà il vero protagonista di questo mese. Il gigante gassoso, infatti, sorgendo sempre prima sarà più facile da ammirare nel corso della notte, e il 27 giugno si troverà in opposizione e alla distanza minima dalla Terra, risultando più brillante del solito. Si tratterà del momento migliore dell'anno per ammirarlo con un telescopio – anche amatoriale – o con un buon binocolo. Se col secondo strumento non sarà possibile scorgere i suoi anelli, sarà comunque possibile individuare alcuni dei suoi più grandi satelliti naturali. Il pianeta è talmente amato dagli astrofili che verranno organizzati diversi eventi per la sua osservazione, in particolar modo in seno all'iniziativa “Occhi su Saturno” giunta alla sua settima edizione.

Giugno è caratterizzato anche dal passaggio di stagione tra la primavera e l'estate nell'emisfero boreale (nell'emisfero australe debutta invece l'inverno). L'inizio dell'estate astronomica è sancito dal solstizio d'estate, che avverrà il prossimo 21 giugno alle 12:07 ora italiana. Il solstizio d'estate è il giorno con più luce di tutto l'anno; nel 2018 vi saranno ben 15 ore e 15 minuti di luce, dalle 5:36 del mattino quando sorgerà il Sole alle 20:51 del tramonto.

[Credit: NASA]