28.394 CONDIVISIONI
19 Luglio 2014
14:29

Fumatori maggiormente a rischio di suicidi secondo ricerca americana

Secondo uno studio americano, la sigaretta potrebbe contenere sostanze che accrescono il rischio di sviluppare stati depressivi.
A cura di Redazione Scienze
28.394 CONDIVISIONI

La correlazione tra tabacco e suicidi era già nota, ma si trattava di un coincidenza di cattive abitudini e drammi personali. Si pensava infatti che il maggior numero di fumatori tra suicidi e aspiranti tali non fosse altro che espressione della maggiore tendenza a fumare di chi tende a stati di depressione. Ora, però, il nesso di causalità viene capovolto da una ricerca condotta nella Washington University School of Medicine, la cui sintesi è stata recentemente pubblicata dalla rivista Nicotine & Tobacco. Secondo gli studiosi americani, infatti, le sostanze contenute nella sigaretta potrebbero indurre stati psicologici tendenti alla depressione. Richard Gruzca, principale autore dello studio, ha spiegato che "la nicotina è un candidato plausibile per spiegare la connessione tra fumo e suicidi". A Gruzca l'iter appare chiaro: "come qualsiasi altro farmaco che crea dipendenza, la gente inizia ad assumere nicotina per sentirsi bene, ma alla fine ne hanno bisogno per sentirsi normale. L'uso cronico può contribuire a causare depressione o ansia, che possono aiutare a spiegare il collegamento al suicidio".

L'indagine degli studiosi di Washington è partita dai dati sui suicidi nei singoli stati americani, messi in relazione con il prezzo delle sigarette. In particolare gli studiosi pensando di aver trovato un rapporto diretto tra ridotta accessibilità al fumo e decrescita del numero di suicidi. Laddove sono aumentate le tasse sul fumo, spiegano i ricercatori, si è ridotto il numero dei suicidi del 15%. Viceversa, gli stati che non hanno applicato le stesse politiche restrittive hanno registrato un aumento dei suicidi del 6% rispetto alla media nazionale. Lo studio si spinge anche ad un'approssimazione dell'effetto benefico delle tasse sul fumo: per ogni dollaro si riduce il tasso di suicidi del 10%.

28.394 CONDIVISIONI
Un suicidio ogni 40 secondi: ecco la mappa della sconfitta
Un suicidio ogni 40 secondi: ecco la mappa della sconfitta
I giovani che consumano cannabis hanno un rischio doppio di infarto, secondo uno studio
I giovani che consumano cannabis hanno un rischio doppio di infarto, secondo uno studio
I pazienti Covid hanno un rischio di miocardite 16 volte superiore
I pazienti Covid hanno un rischio di miocardite 16 volte superiore
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni