L'Etna torna a far sentire la sua voce nella notte tra il 25 e il 26 ottobre. Il gigante catanese ha iniziato la sua attività intorno a mezzanotte, ma è solo alle 4:50 circa che si sono alzate le prime fontane di lava accompagnate da cenere lavica che il vento porta in direzione di Sud-Ovest. L'attività stromboliana è stata caratterizzata anche da scosse telluriche deboli, ma non abbastanza da passare completamente inosservate da parte della popolazione. All'1:20 circa il primo terremoto ha raggiunto magnitudo 2.28 con epicentro a 24 km di profondità, seguito da una scossa alle 3:23 di magnitudo 2.2 e la terza, di 2.3, alle 5:11. L'aeroporto di Catania è al momento aperto, anche se la dirigenza sta studiando con i tecnici l'eventualità di possibili rischi e se vi siano o meno le premesse per sospendere l'attività aeroportuale.

Se vuoi contribuire all'informazione in tempo reale, invia la tua foto dell'eruzione in corso a info@fanpage.it o carica direttamente il tuo video su Youmedia.