Rappresentazione artistica (Lynette Cook)
in foto: Rappresentazione artistica (Lynette Cook)

Com'è il Sole visto da un pianeta in orbita attorno ad una stella binaria? Semplicemente doppio, così come lo era su Tatooine, pianeta dove crebbe di Luke Skywalker; e come apparirebbe da Kepler-1647 b, pianeta detto circumbinario proprio perché in orbita attorno ad un sistema doppio di stelle. Recentemente identificato, ha messo all'opera un grande network di scienziati di dieci Paesi diversi per arrivare alla conferma definitiva della sua esistenza: questo perché, come si può intuire, osservare il transito di un pianeta Tatooine è particolarmente complesso a causa dell'irregolarità e delle variazioni nei diversi passaggi. Ma, alla fine, il lavoro è stato premiato con un paper accettato per la pubblicazione dall'Astrophysical Jorunal che porta la prima di Veselin Kostov del Goddard Space Flight Center della NASA.

Carta di identità di Kepler-1647 b

Posto a circa 3.700 di distanza da noi, in direzione della costellazione del Cigno, questo pianeta ha un'età approssimativa di 4,4 miliardi di anni: non c'è una grande differenza con la Terra, quindi. Le due stelle attorno alle quali orbita appaiono simili al Sole, con una leggermente più grande e l'altra leggermente più piccola della nostra stella madre. La massa e il raggio sono quasi identici a quelli di Giove, dato che fa di Kepler-1647 b il più grande pianeta circumbinario mai scoperto: un aspetto curioso, se si considera quanto tempo c'è voluto per la conferma della sua esistenza, ha sottolineato l'astronomo Jerome Orosz, della San Diego State University.

Il confronto con altri pianeti circumbinari individuati da Kepler mostra come Kepler–1647 sia sostanzialmente più grande dei suoi simili (Credits: Lynette Cook)
in foto: Il confronto con altri pianeti circumbinari individuati da Kepler mostra come Kepler–1647 sia sostanzialmente più grande dei suoi simili (Credits: Lynette Cook)

La lunga strada attorno a due stelle

In realtà c'è una ragione: il periodo orbitale di questo pianeta, infatti, è decisamente lungo, il che crea non pochi problemi agli osservatori. Un anno di Kepler-1647 b corrisponde a 1.107 giorni terrestri, ossia più di tre anni nostri, il più lungo mai riscontrato in un esopianeta tanto lontano. Indagando ulteriormente nei dettagli di questo affascinante Tatooine, gli astronomi si sono resi conto del fatto che ha un altro record interessante: Kepler-1647 b è il pianeta circumbinario più lontano dalla sua coppia di stelle, in controtendenza rispetto a quanto osservato nella gran parte dei casi per questi oggetti.

Forme di vita su Tatooine?

È molto intrigante il fatto che la sua orbita lo posizioni in quella fascia definita come zona abitabile. Peccato, però che Kepler-1647 b sia molto simile a Giove in diversi aspetti, anche nella sua natura di Gigante Gassoso: questo rende decisamente improbabile l'ipotesi che ospiti delle forme di vita. Ma c'è un'ultima speranza: il pianeta vanta delle grandi lune, potenzialmente in grado di sostenere la vita. Magari si potrebbe andare a cercare anche lì, in futuro.