stagno cabras cover

L'astronauta francese dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea) Thomas Pesquet ha incuriosito follower e non solo pubblicando sul celebre social network Twitter lo scatto di uno stagno in Sardegna, il Cabras, che grazie al punto di osservazione privilegiato (l'ISS – Stazione Spaziale Internazionale) e alla rotazione della foto ha reso più evidente la sua forma, che ricorda quella di un'anatra. Il testo originale del ‘cinguettio' è il seguente: “Questo lago in Sardegna a prima vista non sembra niente di speciale, ma mettendo in ordine le mie foto mi sono reso conto che è a forma di anatra!”. L'ingegnere e astronauta nato a Rouen ha scambiato il Cabras per un lago, in realtà un grande stagno salmastro, che si trova ad ovest dell'omonimo centro abitato (occupa il 20 percento del territorio comunale) e poco più a nord di Oristano.

Osservato dalla corretta angolazione lo stagno non mostra immediatamente la sua forma particolare, dato che il becco dell'anatra è rivolto in basso verso il Golfo di Oristano, tuttavia dalla Stazione Spaziale Internazionale, anche grazie alla gravità zero, non è la prima volta che vengono offerti punti di vista inediti e spettacolari dell'Italia, come nei celebri scatti di Samantha Cristoforetti.

Lo stagno di Cabras si estende per oltre 2.200 ettari ed è uno dei più gradi d'Europa, ma soprattutto, è una delle cosiddette aree umide di interesse internazionale, un vero e proprio paradiso della biodiversità riconosciuto dalla Convenzione di Ramsar. Il complesso formato con lo stagno di Sale ‘e Porcus, Mistras e Pauli ‘e Sali ospita infatti molte specie di uccelli migratori e non che vi nidificano, alcune delle quali a rischio estinzione. Tra i più interessanti vi sono fenicotteri rosa, aironi e cormorani. Per quanto concerne la fauna ittica, lo stagno di Cabras è popolato da diverse specie di interesse commerciale come orate, spigole e anguille. Le specie di pesci più diffuse sono invece i mugilidi, tra i quali troviamo la volpina, il cefalo musino e il muggine dorato.

[Foto di Thomas Pesquet]