Credit: ejmc/Flickr/CC BY 2.0
in foto: Credit: ejmc/Flickr/CC BY 2.0

Sul davanzale di una finestra di un edificio di Reno, nel Nevada, ha nidificato un'insolita famiglia di gufi della Virginia (Bubo virginianus), composta da due femmine adulte, un maschio e i due piccoli nati in loco. È un comportamento del tutto inedito per questa specie, considerando che si tratta di rapaci monogami ed estremamente territoriali, che non tollerano la presenza di altri esemplari.

Tutto ha avuto inizio nei primi giorni di febbraio, in pieno periodo di nidificazione per questi uccelli, i più grandi gufi del continente americano. Jim Thomas, un idrologo del Desert Research Institute, sentì degli strani rumori provenire dall'esterno, e affacciandosi alla finestra vide una lotta serrata tra una coppia di gufi e alcuni corvi, che non volevano saperne di abbandonare il proprio territorio. Vinta la battaglia, i due grossi rapaci – i gufi della Virginia arrivano a 66 centimetri di lunghezza per 2,5 chilogrammi di peso – decisero di nidificare sul davanzale ‘conquistato'.

L'evento fu accolto con grande entusiasmo dai lavoratori della struttura, che hanno iniziato a seguire con genuina passione le vicende di questa famiglia urbanizzata. A rendere la situazione ancor più particolare, l'arrivo di un'altra femmina che si è stabilita nello stesso nido. Per gli ornitologi si tratta di un evento davvero molto strano, come l'ha definito lo studioso Christian Artuso del Bird Studies Canada, sia per la territorialità che per la tipica monogamia della specie.

Le due femmine hanno in breve tempo deposto le uova e iniziato a covarle, mentre il maschio faceva la spola col nido continuando a portare prede come topi e conigli. Curiosamente, la seconda femmina non si è rilevata una brava ‘chioccia', e le sue uova non si sono schiuse, mentre quelle della prima si sono sviluppate normalmente, dando alla luce due piccoli. Probabilmente perché scambiati per i propri figli, anche la seconda madre si è presa cura di loro, proteggendoli dalle intemperie e accudendoli in ogni modo. Le due ‘mamme', nonostante qualche piccolo battibecco, hanno messo in evidenza una convivenza pacifica; secondo gli scienziati molto probabilmente si tratta di madre e figlia, ma non si può sapere senza test genetici ad hoc.

Il primo maggio uno dei due ‘gufetti' si è lanciato dalla sporgenza, trovando casa un poco più in basso sull'edificio, mentre per il secondo ci vorrà ancora qualche tempo, ma è questione di giorni. Quando anche l'altro piccolo s'involerà, la curiosa famiglia allargata si scioglierà. La speranza dei lavoratori è che i gufi decideranno di tornare nello stesso posto anche alla prossima stagione riproduttiva. Fin quando resteranno sull'edificio sarà possibile seguirli da una webcam, che trasmette una diretta streaming 24 ore su 24.