Aveva stabilito il record per aver pescato l'alligatore più lungo e pesante dello stato americano del Mississipi. Beth Trammell di Madison aveva preso 328,2 chilogrammi di rettile, qualcosa che prometteva di restare a lungo nella memoria degli addetti del settore. I quali, del resto, sono prevalentemente cacciatori che da un lato ricevono una scarica di adrenalina al pensiero di braccare in squadra il predatore, dall'altro attendono il momento della pesata della vittima nella speranza che il numero possa descrivere fatica ed emozione. E per Beth Trammell sarebbe andata di lusso, se non fosse stato che dopo un'ora dal suo record è arrivato Dustin Bockman di Vicksburg, che ha messo sulla bilancia un alligatore di 329,8 kg. Una settimana prima un altro record, il che dimostra o che i cacciatori di questa stagione in Mississipi sono particolarmente fortunati, o forse che i grandi rettili – braccati dall'uomo – stanno diventando sempre più grandi per effetto di una selezione naturale scatenata magari dall'uomo stesso.