I ricercatori del NOAA, National Oceanic and Atmospheric Administration, sono stati colti di sorpresa quando, durante una loro operazione tra i fondali hanno scoperto una nuova specie di octopus, il genere di molluschi cefalopodi che spesso chiamiamo con il nome di ‘polpo'. Poco si sa al momento di questo animale, mentre quel che è certo è il nome, è stato infatti ribattezzato Casper visto il suo aspetto che ricorda molto il simpatico fantasma divenuto celebre al cinema.

Secondo quanto raccontato dagli stessi ricercatori, lo scorso 27 febbraio, la prima operazione della stagione 2016 dell'Okeanos Explorer si trovava a 4.000 metri di profondità dell'Isola Necker delle Hawaii dove l'obiettivo era esplorare l'area quando improvvisamente un essere vivente si è palesato di fronte alle telecamere del Deep Discoverer, un sottomarino a comando remoto, utilizzato per perlustrare il fondale.

In quel momento il robot si trovata a 4.290 metri quando l'octopus è comparso in tutto il suo splendore. Bianco e armonico nei movimenti, come solo questi animali sanno essere, il mollusco Casper è stato osservato a profondità mai riscontrate per altri cefalopodi, insomma si tratterebbe di un'importante novità per i biologi marini.

Gli octopus che vivono in profondità si distinguono tra i cirrati, detti anche “dumbo” vista la presenza di due pinne a forma di orecchie, gli incirrina, che invece non hanno le “orecchie” e ricordano di più i polpi che conosciamo. Viste le caratteristiche di Casper, e l'assenza delle pinne, si pensa che possa appartenere al secondo gruppo, per quanto comunque si ritiene che faccia parte di una specie non conosciuta.

Il colore bianco, dichiarano i ricercatori, è dato dall'assenza dei cromatofori, le cellule che contengono granuli di pigmento tipiche dei cefalopodi. Nuove spedizioni aiuteranno gli scienziati ad avere maggiori informazioni su questo animale, nel frattempo noi ne apprezziamo tutta la sua bellezza.

[Foto copertina di NOAA Office of Ocean Exploration and Research, Hohonu Moana 2016]