14 Novembre 2016
14:10

Buco su Mercurio, ma gli alieni non c’entrano | Svistamenti

“Svistamento” di un misterioso monolite sulla superficie di Mercurio – censurato dalla Nasa nonostante le immagini siano di pubblico dominio – diffuso in Rete in diversi siti di informazione, si rivela essere un artefatto fotografico. Ecco perché.
A cura di Juanne Pili

Secondo alcuni gli alieni avrebbero costruito un varco su Mercurio. A dimostrarlo le foto della Nasa: peccato che si tratti di un artefatto. La strana formazione rettangolare sulla superficie di Mercurio è stata presentata, fin dal 2012, in diversi siti sensazionalisti come la "porta di una misteriosa base aliena". Torna in questi giorni alla ribalta come monolite.

  1. Porta di una base aliena;
  2. Ombra di un monolite;
  3. Pezzo di nastro sulla lente.

Anomalie nella presunta ombra. La cosa che incuriosisce maggiormente è il fatto che non vi sia nulla in grado di farci determinare l'ombra rettangolare. Ad una prima analisi quindi verrebbe da pensare che possa trattarsi di un pezzo di nastro sull'immagine o sulla lente. Tuttavia la risposta più plausibile può arrivarci analizzandone il contesto.

Le immagini della missione Messenger. Nel sito della Nasa è possibile osservare la foto originale relativa alla missione Messenger. Per maggiori approfondimenti potete consultare il blog dell'astronomo Phil Plait da sempre attento anche alle tesi di complotto ispirate dalle immagini delle sonde spaziali. Ovviamente fin dal 2011 non trova nulla di anomalo.

Soluzione: i buchi nel mosaico

L'immagine a sua volta è parte di un mosaico fotografico altrettanto disponibile nel sito dell'agenzia spaziale. Ecco quindi che la soluzione si fa sempre più vicina, come fa notare anche Scott Brando in un tweet, a seguito della nostra segnalazione.

La spiegazione più plausibile è quindi che si tratti di un buco di immagine dovuta al fatto che la foto fa parte di una più ampia mappatura, frutto della sovrapposizione di diverse foto della superficie del pianeta. In questa immagine è ancora più evidente. Abbiamo consultato anche il fototecnico Paolo Bertotti (PhotoBuster), il quale concorda:

Molto semplicemente è un artefatto di composizione delle immagini.

Curioso che ancora oggi nessuno si interessi di contestualizzare l'immagine, invece di trarre conclusioni affrettate sulla base di un singolo particolare, per altro di scarsa qualità.

"Svistamento" di un Ufo a Napoli
"Svistamento" di un Ufo a Napoli
Svistamenti: vi spieghiamo il video dell’Ufo nello Yorkshire
Svistamenti: vi spieghiamo il video dell’Ufo nello Yorkshire
Ufo di Lecco: solo un esercizio fotografico | Svistamenti
Ufo di Lecco: solo un esercizio fotografico | Svistamenti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni