Dopo aver analizzato migliaia di scatti giunti nel corso dell'anno, la giuria del “The Comedy Wildlife Photography Awards” ha assegnato i premi 2018 per le immagini naturalistiche più curiose e divertenti. Il concorso fotografico è stato ideato dai due fotografi naturalisti – appassionatissimi di fauna selvatica – Tom Sullam e Paul Joynson-Hicks, non solo con l'obiettivo di creare le gallery più spassose dedicate alla biodiversità, ma anche con quello di promuovere la conservazione. Non a caso il The Comedy Wildlife Photography Awards, giunto alla sua quarta edizione, è partner di enti e associazioni impegnati a tutelare gli animali in tutto il mondo.

Credit: Mary McGowan/The Comedy Wildlife Photography Awards
in foto: Credit: Mary McGowan/The Comedy Wildlife Photography Awards

A conquistare il gradino più alto del podio, dopo aver battuto gli altri 40 scatti finalisti selezionati a settembre, è stata Mary McGowan, che ha immortalato un simpaticissimo scoiattolo rosso mentre sembra voler fermare con le zampette qualcosa che lo sta per travolgere. Alcuni ci hanno visto anche il lancio di un incantesimo, un direttore d'orchestra e un improbabile parcheggiatore; qualunque cosa ispirino il gesto e l'espressione sorpresa del roditore, lo scatto è stato meritatamente il più votato e apprezzato. Col suo scatto la McGowan ha vinto un viaggio in Kenya, un trofeo fatto a mano da uomini e donne della Tanzania con disabilità e ovviamente il titolo di vincitrice del The Comedy Wildlife Photography Awards 2018. Anche le altre immagini vincitrici delle singole categorie non sono da meno.

Il giovane Arshdeep Singh ha vinto la categoria "Junior" con lo scatto di una civetta dispettosa subito dopo aver lasciato un “ricordo” dietro di sé. L'espressione dell'uccello rapace e il contrasto dei colori tra roccia ed escrementi rendono lo scatto semplicemente delizioso.

Simpaticissima anche la fotografia di Roie Galitz, che ha immortalato un orso polare intento a curiosare dietro l'obiettivo di una reflex: l'angolazione e la “concentrazione” del plantigrado suggeriscono di essere innanzi a un novello fotografo naturalista.

Geert Weggen è stato celebrato per il suo “scoiattolo equilibrista”, fotografato mentre si sorregge tra gli steli di due piante con le zampe posteriori e ingurgita qualcosa con quelle anteriori.

Non mancano le sorprese in fondo al mare, dove Tanya Hoppermans è riuscita nell'impresa di cogliere il muso sorridente (a centinaia di denti) di uno squalo azzurro.

Esilarante anche la foto del rinoceronte che sembra avere una coda di pavone, proprio per la presenza del pennuto alle sue spalle (davanti c'è un poco interessato airone guardabuoi). Lo scatto di Kallol Mukherjee è stato uno dei più apprezzati in assoluto. Potete ammirare le fotografie – tra premiati e finalisti – nella gallery soprastante, mentre l'elenco completo degli scatti finalisti potete trovarlo a questo link.