Credit: geralt
in foto: Credit: geralt

Creato in laboratorio un gel rivoluzionario che permette di proteggere i denti dalla demineralizzazione e prevenire la carie, oltre che curarla quando già presente. A metterlo a punto è stato un team di ricerca cinese guidato da scienziati del College and Hospital of Stomatology presso l'Università Medica di Anhui, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi del Dipartimento di Odontoiatria Pediatrica presso l'Università di Hong Kong.

Il composto, tecnicamente un peptide bioattivo, è stato creato unendo le proprietà di un antimicrobico naturale già presente nella saliva umana (chiamato H5) e una sostanza chiamata fosfoserina, tecnicamente l'estere fosforico dell'amminoacido serina. Si tratta di un composto alla base di molte fosfoproteine e regola l'attività di diversi importanti enzimi, oltre a giocare un ruolo nel metabolismo cerebrale. Gli scienziati guidati dal professor Quan Li Li, docente presso il Dipartimento di prostodontica dell'ateneo cinese, hanno scoperto che aggiungendolo all'H5 si rende quest'ultimo sensibilmente più efficace nel contrastare comparsa e riparazione delle carie.

Ma come agisce esattamente il gel sperimentale? Li Li e colleghi lo hanno applicato su denti umani in laboratorio, osservando molteplici benefici. Oltre a ridurre significativamente la colonizzazione di funghi e microorganismi alla base delle carie (come lo Streptococcus mutans), infatti, il peptide bioattivo ha ridotto la demineralizzazione – ovvero la riduzione dello smalto – e al contempo favorito la remineralizzazione e dunque la riparazione dei denti. A differenza del solo H5, il gel riesce a catturare e a far assorbire più ioni calcio dallo smalto, un processo che aiuta a fortificarlo e dunque a promuovere processi di protezione e rigenerazione.

Il gel è risultato del tutto sicuro e per questo gli scienziati cinesi ipotizzano che possa essere applicato senza alcun rischio sui denti, aiutando così a prevenire le carie, la patologia non trasmissibile più diffusa a livello globale in base ai dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Oltre a provocare dolore, se non trattata una carie può portare a complicazioni serie e ad infezioni anche potenzialmente fatali. Prima di vedere il nuovo gel in commercio saranno tuttavia necessari ulteriori studi. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica specializzata ACS Applied Materials & Interfaces.