Brufoli, ingrandimento dei testicoli e del pene, aggressività adolescenziali, cambiamento del tono di voce ad appena un anno e mezzo di vita. In India un bambino di un anno e mezzo aveva cominciato a sviluppare tutti i sintomi tipici della pubertà e, nonostante l'intervento dei medici, a tre anni ha subito un'operazione chirurgica al cervello. I dottori del Jawaharlal Institute of Postgraduate Medical Education and Research di Puducherry in India inizialmente avevano prescritto una cura che limitasse la produzione degli ormoni generalmente sviluppati intorno ai nove anni. La cura, però, non aveva sortito gli effetti desiderati, convincendo i dottori ad un'operazione che riducesse lo spessore dell'ipotalamo, la cui dimensione era stata riconosciuta come la causa dell'eccesso ormonale. All'età di tre anni, il piccolo è stato operato con successo: come previsto, la riduzione dell'ipotalamo ha riportato nella norma i valori ormonali, riconsegnando il bambino alla sua reale età. Secondo i medici, il piccolo non avrà bisogno in futuro di ulteriori cure farmacologiche.

Roopesh Kumar, medico che ha guidato il team dell'ospedale indiano, parlando al The Times Of India ha osservato che "La pubertà prematura colpisce meno di una persona su un milione. In genere le bambine precoci possono iniziare la pubertà a otto anni, i maschi a nove. Se diagnosticato all’insorgere dei primi sintomi, questo disturbo può essere curato efficacemente con una terapia farmacologica o con un intervento chirurgico”.

[Foto da Wikipedia]