I ricercatori israeliani del Russell Berrie Nanotechnology Institute presso il Technion−Israel Institute of Technology di Haifa hanno messo a punto un avveniristico dispositivo per la diagnosi precoce chiamato Na-Nose, in grado di verificare la presenza di ben diciassette patologie differenti analizzando il semplice respiro del paziente, con un'accuratezza dell'86 percento. Non è il primo naso elettronico applicato in ambito medico, basti ricordare quello sviluppato dallo IEO (Istituto Europeo di Oncologia) in collaborazione con l'Università di Tor Vergata per il riconoscimento del cancro al polmone, tuttavia il dispositivo israeliano per raggio d'azione e percentuali di successo risulta essere uno dei più efficaci e promettenti.

Tra le patologie diagnosticabili dal Na-Nose vi sono diverse tipologie di cancro, nefriti (malattie renali), la sclerosi multipla e persino il morbo di Parkinson. Il dispositivo non si limita alla diagnosi di una singola malattia, ma qualora ne fossero presenti di altre è sufficientemente sensibile per rilevarle, inoltre può addirittura prevedere se una persona sana rischia di ammalarsi in futuro. Il merito è dei sensori messi a punto dagli ingegneri, che possono raccogliere e analizzare sino a tredici distinti marker presenti nel respiro umano, molecole volatili che a seconda della composizione determinano la presenza delle suddette patologie o la potenzialità di ammalarsene.

Gli studiosi, coordinati dal professor Hossam Haick, hanno testato il Na-Nose su 1.400 pazienti di diverse nazionalità e in circa nove casi su dieci hanno riscontrato diagnosi precise. Per contrastare malattie come il cancro al polmone uno strumento come questo può fare una enorme differenza, poiché la diagnosi precoce può far salire le percentuali di sopravvivenza sino all'80 percento. Tra i meriti del Na-Nose e affini vi è anche la capacità di aggirare gli strumenti di diagnosi classica, che talvolta richiedono tempo e interventi invasivi come le biopsie, inoltre può lavorare in sinergia con l'eccellente olfatto dei cani, in grado di determinare la presenza di specifiche tipologie di cancro. Le caratteristiche del Na-Nose sono state dettagliate in uno studio pubblicato sulla rivista specializzata ACS Nano.

[Foto di Technion]