Il suo nome è Valentina Tereškova, oggi ha 82 anni ed è stata la prima donna astronauta della storia: era il 16 giugno 1963 quando prese parte al suo primo e ultimo lancio nello spazio. Il viaggio spaziale di Tereškova rappresentò una svolta epocale e adesso, a distanza di anni, sappiamo che la missione rischiò di trasformarsi in tragedia. Vediamo insieme cosa accadde durante il primo lancio di una donna astronauta, quello di Valentina Tereškova.

Valentina Tereškova, chi è. Valentina Tereškova è la prima donna ad essere stata lanciata nello spazio, ma prima di diventare una celebre cosmonaura, era una paracadutista. Nata il 6 marzo 1937 a Maslennikovo, vicino a Jaroslavl’, in Russia, a 16 anni, orfana di padre, inizio a lavorare in una fabbrica tessile e il 22 maggio 1959 si lanciò per la prima volta con un paracadute. Da allora la sua vita cambiò per sempre.

La selezione per il viaggio spaziale. Venuta a conoscenza della volontà del governo sovietico di organizzare il primo viaggio spaziale di una donna, la Tereškova decise di partecipare alla selezione e, dopo svariati mesi di addestramento e selezioni necessarie per verificare la capacità del corpo di resistere alla missione, fu selezionata tra le ultime quattro candidate per diventare la prima donna cosmonauta.

Il paracadutismo e il viaggio spaziale. Per la missione sovietica, gli esperti non cercavano una cosmonauta a tutti gli effetti, la Tereškova fu infatti scelta per le sue competenze nell’ambito del paracadutismo: le missioni di allora infatti prevedevano che l’astronauta fosse in grado di paracadutarsi dalla navicella poco prima che questa toccasse terra.

Vostok 6, un viaggio potenzialmente fatale. Fu così che il 16 giugno 1963 prese parte alla missione Vostok 6. Il lancio la portò in orbita dove ad aspettarla c’era anche Valeri Bykovsky, partito due giorni prima, il 14 giugno, per la missione Vostok 5: le due navicelle presero due orbite differenti ma si incontrarono a 5 chilometri di distanza, durante il viaggio i due cosmonauti erano in contatto tra loro. Il viaggio spaziale durò 70,8 ore per un totale di 48 orbite della Terra. Oggi per noi il viaggio della Tereškova si concluse perfettamente, la cosmonauta riuscì infatti a paracadutarsi nel momento esatto, ma la verità su come andò la missione è un’altra. Solo pochi anni fa, la Tereškova raccontò a cosa andò incontro durante la missione Vostok 6: per un errore umano legato alla programmazione della traiettoria della navicella, rischiò di rimanere nello spazio, ma per fortuna tutto si risolse.

Primo e ultimo. Per la Tereškova, quello del 16 giugno 1963 rappresentò il suo primo lancio nello spazio, ma anche l’ultimo. Un unico viaggio che però cambiò per sempre la storia dei viaggi spaziali, aprendo una porta anche alle donne.