Servono quattro anticorpi dei lama e un virus innocuo per creare un vaccino universale in grado di sventare l'influenza, questo è ciò a cui stanno lavorando i ricercatori che fanno sapere di aver ottenuto risultati positivi dai primi test effettuati sugli animali. Ma vediamo come funziona questo vaccino da somministrare attraverso un semplice spray nasale.

Lama contro l'influenza. Ormai da anni gli scienziati stanno lavorando per creare un vaccino universale in grado di contrastare l'influenza. Questo significherebbe avere una cura valida sempre e quindi non un vaccino da progettare ogni anno in base al ceppo influenzale. Adesso gli esperti dell'Institute for Research in Biomedicine di Bellinzona fanno sapere di averne sviluppato uno, per ora valido solo sugli animali, realizzato grazie ai lama. Ma come? In pratica gli esperti hanno iniettato un vaccino contenente tre virus influenzali nei lama, successivamente hanno raccolto quattro anticorpi dei lama stessi che erano riusciti a contrastare molti ceppi di influenza. Così facendo, gli scienziati hanno progettato un gene in grado di esprimere una proteina composta da quattro nanocorpi derivati da tutti e quattro gli anticorpi. Una volta ottenuto questo, i ricercatori hanno impiantato il gene in un virus benigno che viene utilizzato nella terapia genica, testato poi sui topi. I dati raccolti hanno dimostrato che il tasso di sopravvivenza dei topi ‘vaccinati' era maggiore rispetto a quelli non vaccinati.

Uno spray nasale. L'aspetto interessante di questo vaccino universale contro l'influenza è anche il metodo di somministrazione: uno spray nasale. Questo spray potrebbe rivelarsi molto utile soprattutto per gli anziani e per doloro che, anche se vaccinati, risultano comunque meno protetti. “Questo vaccino dimostra il potere dell'ingegneria degli anticorpi” spiega l'immunologo Antonio Lanzavecchia, uno dei principali ricercatori di questo vaccino universale.

Il futuro. Come dicevamo, per ora il vaccino ha superato i primi test sugli animali, dobbiamo dunque attendere di arrivare alla fase di sperimentazione su esseri umani per scoprire se davvero un domani ci vaccineremo contro tutte le influenze grazie ad uno spray nasale realizzato dagli anticorpi dei lama.