Uova sì o uova no? Un nuovo studio sostiene che il colesterolo contenuto nelle uova renda questo alimento pericoloso per la nostra salute poiché incrementa il rischio di malattie al cuore e morte. Vediamo insieme quali siano le quantità di uova consigliate per evitare di andare incontro a problemi per la salute.

Lo studio. Gli esperti della UMass Lowell hanno analizzato i dati relativi a 30.000 adulti in 31 anni di ricerche e hanno scoperto che il colesterolo nelle uova, quando queste vengono consumate in grandi quantità, è associato a problemi per la nostra salute, come l’incremento del rischio di malattie al cuore e morte.

Anni di studi ancora poca chiarezza. C’è da dire che in questi anni gli studi in materia hanno evidenziato dati contrastanti e molti scienziati sostengono che il problema dell’incremento del colesterolo nel nostro sangue non sia legato alle uova, ma ai grassi saturi.

Le quantità. Secondo gli scienziati della UMass Lowell però le uova potrebbero essere comunque pericolose se mangiate in grandi quantità. Le linee guida attuali suggeriscono di non consumare più di 300 milligrammi di colesterolo al giorno, un uovo da solo ne contiene circa 200 milligrammi e, considerando che anche altri alimenti contengono colesterolo, è evidente quanto sia facile superare la soglia giornaliera consigliata. I ricercatori hanno scoperto inoltre che ogni 300 milligrammi di colesterolo consumati in più oltre la soglia dei 300 milligrammi al giorno consigliata, incrementano del 17% il rischio di malattie al cuore e del 18% il rischio di morte.

Quindi uova sì o no? Gli scienziati con questo studio non vogliono vietarci il consumo di uova, ma ci suggeriscono di limitarne il consumo. “Consiglio alle persone di evitare di mangiare un omelette di tre uova ogni giorno”, ha dichiarato la ricercatrice Katherine Tucker. Insomma, come in ogni cosa, l’equilibrio è fondamentale.

Lo studio, intitolato “Associations of Dietary Cholesterol or Egg Consumption With Incident Cardiovascular Disease and Mortality”, è stato pubblicato su JAMA.