Si chiama ‘sindrome da malattia postorgasmica‘ ed è una condizione di cui soffrono alcuni uomini che sono allergici al proprio sperma e che, dopo l'eiaculazione, mostrano alcuni sintomi tipici dello stato influenzale. Ma di cosa si tratta? E quanto è diffusa?

Sindrome da malattia postorgasmica.

Si chiama sindrome da malattia postorgasmica poiché i sintomi di cui soffrono i pazienti insorgono in seguito all'eiaculazione, quando cioè lo sperma fuoriesce dal pene (che sia dopo un rapporto sessuale, la masturbazione o polluzione notturna, cioè le emissioni involontarie di liquido seminale durante il sonno). Si tratta di una condizione molto rara, stiamo parlando di 50 casi certificati dal 2002 ad oggi, ma considerando la tipologia di sindrome è possibile che siano di più, ma che i pazienti non ne parlino.

Sintomi.

La POIS (Postorgasmic illness syndrome – sindrome da malattia postorgasmica) si presenta immediatamente dopo l'eiaculazione con sintomi ben specifici

  • stanchezza
  • febbre
  • congestione nasale
  • irritabilità e disturbi dell'umore
  • difficoltà di concentrazione
  • perdita di memoria
  • prurito agli occhi
  • dolori muscolari e debolezza
  • sudore
  • difficoltà a parlare

I sintomi possono durare pochi secondi, ma anche minuti e ore dopo l'eiaculazione, in alcuni casi anche fino a 7 giorni dopo.

Cause.

Se sappiamo che, in alcuni casi, tra i sintomi della POIS c'è anche l'eiaculazione precoce, ancora non è chiaro quali siano le vere e proprie cause. C'è chi sostiene che possa trattarsi o di un disturbo autoimmune o di una allergia che genera una reazione infiammatoria ad una sostanza presente nello sperma: ma quale sostanza? Non si sa. Studi pubblicati hanno comunque dimostrato che, effettivamente, i pazienti ‘allergici', durante i test di reazione cutanea al proprio sperma, mostravano i sintomi sopra elencati, cosa che non accadeva con quelli del gruppo di controllo placebo (a cui i test di reazione cutanea venivano fatti con un fluido che sembrava sperma, ma che non lo era).

Cura e conseguenze.

Considerando che ancora non è chiaro cosa provochi la reazione allergica, i ricercatori non sono riusciti ad identificare una cura. Attualmente il trattamento preferito è quello degli antistaminici, in due casi i medici hanno tentato di ridurre la risposta immunitaria agli allergeni attraverso l'esposizione graduale e costante: in pratica ai pazienti sono state somministrate con regolarità iniezioni del loro sperma che hanno portato alla riduzione dei sintomi. Oltre alla difficoltà di diagnosi e cura, la POIS rappresenta un problema per gli uomini che ne soffrono poiché alcuni di loro, pur di non vivere i sintomi che comporta, rinunciano alla loro vita sessuale.