Una forte ed intensa scia luminosa, è stata avvistata nei cieli del nord Italia pochi minuti fa. L'evento, avvenuto attorno alle 10:35 di questa mattina e visibile soprattutto nell'area nort-est della penisola, ha coinvolto le regioni di Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna le stesse regioni che, per pura coincidenza, negli ultimi giorni stanno vivendo i disagi più grandi relativi all'infezione da nuovo Coronavirus.

Cos'è la scia luminosa vista nei cieli del Nord Italia

A causare il fenomeno che ha allarmato migliaia di cittadini del nord Italia, è stato un bolide che ha raggiunto l'atmosfera terrestre e, date le sue dimensioni, si è reso visibile nei cieli anche ad occhio nudo: considerando l'entità della scia luminosa, e il fatto che è risultata visibile anche ad occhio nudo, l'evento ha avuto come protagonista uno dei bolidi più grandi e vistosi degli ultimi anni.

meteorite italia 28 febbraio 2020

Un bolide è più correttamente un bolide, un frammento di materiale roccioso o metallico dalle dimensioni molto variabili (il cui diametro può raggiungere anche i 100 metri). A contatto con la parte più densa dell'atmosfera terrestre, questo frammento diventa luminoso sia per fenomeni di ionizzazione che per cause termiche.

Numerose le segnalazioni

Migliaia di persone nella zona interessata sono riuscite ad osservare l'evento ad occhio nudo e dopo aver notato una scia luminosa molto vistosa (nonostante la luce del giorno) si sono riversate nei social network per parlare dell'accaduto.

Sono tantissime le segnalazioni arrivate da Ravenna, Bologna, Ferrara, Modena e Rimini, che hanno parlato di una "palla di fuoco" che si è mossa nei cieli da ovest verso est in direzione dei Balcani: è qui che il bolide è esploso, lasciando una grande scia di gas e detriti alle sue spalle, rimasti visibili in cielo per un periodo piuttosto lungo.