Potrebbe bastare un solo energy drink per danneggiare i nostri vasi sanguigni, questo è quanto sostengono i ricercatori del McGovern Medical School della University of Texas che hanno analizzato gli effetti di questi bevande sul nostro corpo: ecco cosa hanno scoperto.

Gli effetti di un energy drink. Gli energy drink oggi rientrano tra le bevande comunemente consumate, ma gli ingredienti che contengono richiedono sempre nuovi studi per capire quali possano essere gli effetti effetti sul nostro corpo. Per avere qualche informazione in più, gli scienziati hanno testato gli effetti degli energy drink sui nostri vasi sanguigni. Per farlo hanno chiesto la collaborazione di un gruppo di 44 studenti ventenni, non fumatori e in salute, ai quali è stato chiesto di bere 700 m di energy drink. Prima e 90 minuti dopo il consumo delle bevanda, ai partecipanti è stata misurata la funzione endoteliale.

Vasi sanguigni a rischio. Dai dati raccolti è emersa una variazione della condizione dei vasi sanguigni dopo aver bevuto l'energy drink. Attraverso l'analisi della dilatazione delle arterie attraverso misurazioni a ultrasuoni, gli scienziati hanno infatti scoperto che, se prima di bere l'energy drink la dilatazione del vaso sanguigno era mediamente di 5,1% di diametro, un'ora e mezza dopo il consumo della bevanda era scesa a 2,8% di diametro: questo suggerisice uno squilibrio acuto della funzione vascolare.

I rischi degli energy drink. I motivi che potrebbero giustificare queste conseguenze degli energy drink sui nostri vasi sanguigni sono da collegare agli ingredienti presenti in queste sostanze, e quindi caffeina, taurina e zucchero. Già in passato il consumo di energy drink era stato associato a problemi di salute, incluse condizioni associate al cuore, ai nervi e allo stomaco. Alcuni credono che gli effetti indesiderati degli energy drink a livello vascolare siano da collegare agli effetti sulla funzione dell'endotelio e dei vasi sanguigni.