112 CONDIVISIONI
15 Novembre 2018
14:37

Un bagno caldo fa bene al corpo come lo sport: ecco perché

Immergersi in acqua volta in sessioni ripetute a distanza di giorni ha sul nostro corpo lo stesso effetto anti infiammatorio dello sport. Questo è quanto sostengono i ricercatori che hanno sperimentato le conseguenze del bagno caldo sul nostro metabolismo ed ecco quali sono i vantaggi per gli uomini sovrappeso che non possono fare attività fisica.
A cura di Zeina Ayache
112 CONDIVISIONI

Un bagno caldo può essere un valido sostituto dello sport per coloro che non possono praticare attività fisica, questo è quanto sostengono i ricercatori che hanno sperimentato gli effetti di varie sessioni di bagno caldo su un gruppo di uomin in sovrappeso. Ma vediamo nel dettaglio come sia possibile e come le alte temperature riescano a far bene alla nostra salute.

Caldo e sport. Sappiamo che lo stress fisico, come ad quello stimolato dallo sport, può causare l'aumento a breve termine dei marcatori infiammatori. Dopo l'attività fisica, il livello di una sostanza infiammatoria (IL-6) aumenta e, in un processo chiamato risposta infiammatoria, questo attiva il rilascio di sostanze anti-infiammatorie per combattere i livelli di infiammazione che non ci fanno bene e che sono noti come ‘infiammazione cronica di basso grado'.

A cosa serve alzare la temperature. Recenti ricerche hanno dimostrato che l'innalzamento della temperatura corporea aumenta la risposta infiammatoria e fornisce uno strumento utile ai medici per identificare esercizio alternativi in grado di ridurre l'infiammazione di basso grado nel corpo. Precedenti studi hanno inotre trovato una connessione tra il picco della temperatura corporea e la produzione di ossido nitrico, una sostanza che aiuta il flusso sanguigno e aiuta a trasportare il glucosio in tutto il corpo.

Bagno caldo vs sport. Per comprendere gli effetti di varie sessioni di bagni caldi su persone sovrappeso che non possono praticare sport, i ricercatori hanno preso in considerazione i marcatori di infiammazione, i livelli di zucchero nel sangue e di insulina. Ai volontari è stato chiesto di immergersi o in acqua calda o in acqua a temperatura ambiente (controllo), in sessioni separate da almeno tre giorni. Successivamente ai partecipanti è stato chiesto di riposare in una stanza a 26 gradi per 15 minuti e prima e dopo sono stati prelevati loro alcuni campioni di sangue. Dopo il periodo di riposo, i partecipanti sono o rimasti seduti nella stanza o si sono immersi in acqua calda a 40 gradi per 60 minuti. Il team di ricerca ha misurato la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la temperatura corporea degli uomini ogni 15 minuti in tutte le condizioni e campioni di sangue sono stati prelevati nuovamente due ore dopo ogni sessione.

I risultati. I dati raccolti hanno dimostrato che una singola sessione di immersione in acqua calda è in grado di provoare l'aumento dei livelli di IL-6 nel sangue e una maggiore produzione di ossido nitrico. In generale, a seguiro del periodo di trattamento di due settimane, i partecipanti hanno mostrato una riduzione del livello di zucchero nel sangue e dell'insulina a digiuno, nonché un miglioramento dell'infiammazione di basso grado a riposo.

Un sostituto difficile. In conclusione, è vero che sessioni immersive in acqua calda riescono ad avere effetti sul nostro corpo simili a quelli dello sport, ma è anche vero che si tratta di una pratica difficilmente fattibile: resta comunque una valida alternativa per coloro che non possono fare sport.

112 CONDIVISIONI
Il brodo di pollo fa davvero bene alla salute: ecco perché
Il brodo di pollo fa davvero bene alla salute: ecco perché
Giornata dell’abbraccio, perché fa bene alla salute: perfetto contro ansia e malumore
Giornata dell’abbraccio, perché fa bene alla salute: perfetto contro ansia e malumore
La pasta fa bene alla salute e anche all'umore: come mangiarla per ottenerne i benefici
La pasta fa bene alla salute e anche all'umore: come mangiarla per ottenerne i benefici
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni