Pesa 30.800 grammi ed è considerato il secondo meteorite più grande del mondo. Il suo recupero è avvenuto qualche giorno fa in Argentina, nella provincia di Chaco e si pensa che possa avere circa 4.000 anni. Per il momento il suo peso è ancora provvisorio, dalle prime analisi sembrerebbe essere il secondo più grande mai trovato, ma sono necessari ulteriori test prima di conferme ufficiali.

Il luogo di ritrovamento del meteorite è Campo del Cielo, una zona conosciuta per l'abbondanza di crateri meteoritici e che si estende dalla provincia di Chaco a quella di Santiago del Estero. I ricercatori ritengono che qui, 4.000 anni fa, sia precipitata una pioggia di meteoriti in seguito alla disintegrazione di un unico meteorite del peso di 840.000 chilogrammi che, a contatto con l'atmosfera, è esploso. Dall'impatto dei frammenti si sono così formati i crateri, all'interno di uno dei quali è stato scoperto appunto quello che per ora è considerato il secondo meteorite più grande al mondo.

Il nuovo meteorite, ribattezzato Gancedo, è stato estrapolato grazie all'impiego di specifici mezzi, ed ora è oggetto di studio dei ricercatori che con grande, e comprensibile, entusiasmo ne hanno accolto il ritrovamento.

Viene da chiedersi chi sia il più grande del mondo. Il suo nome è Hoba ed è stato ritrovato vicino a Grootfontein, nella regione di Otjozondjupa in Namibia. Composto per l'84% di ferro e per il restante 16% di nichel, il meteorite ha circa 80.000 anni e pesa 66.000 chilogrammi. Largo 2,7 metri e presso 0,9 metri, è stato ritrovato nel 1920 e da allora detiene il primato.

Gancedo si sta giocando il secondo posto con un altro meteorite, chiamato El Chaco, è stato ritrovato nel 1980 nella stessa zona dell'Argentina e, secondo le analisi effettuati, pesa 37,4 tonnellate.

[Foto copertina di Ministerio de Gobierno, Justicia y Relación con la Comunidad]