Un abuso di integratori vitaminici potrebbe crescere il rischio di ammalarsi di cancro
in foto: Un abuso di integratori vitaminici potrebbe crescere il rischio di ammalarsi di cancro

Quanti di voi assumono regolarmente integratori di vitamine nella speranza di fortificare il proprio sistema immunitario? Secondo uno studio realizzato dalla University of Colorado, non solo vi state sbagliando, ma rischiate addirittura di ammalarvi di cancro. Il professor Tim Byers, in occasione dell'annuale forum all'American Association for Cancer Research (AACR) Annual Meeting, ha dichiarato infatti che l'uso eccessivo di integratori vitaminici può incrementare il rischio di tumori. “Non è chiaro cosa accada a livello molecolare, ma ci sono prove che dimostrano come le persone che assumono troppi integratori poi tendono a rischiare di più di sviluppare un cancro” spiega il professor Byers.

Lo studio è partito circa 20 anni fa, quando si era notato che le persone che assumevano maggiori quantità di frutta e verdura si ammalavano meno di cancro. Partendo da questo presupposto, lo scienziato si è chiesto se l'assunzione di ulteriori vitamine e minerali potesse ridurre ancor di più questa eventualità e, dopo aver analizzato, in 10 anni, centinaia di pazienti che quotidianamente prendevano integratori o placebo, “abbiamo scoperto che gli integratori non avevano affatto effetti benefici per la loro salute. Anzi, molti di loro si sono ammalati di cancro” spiega Byers.

L'abuso di beta carotene, ad esempio, comporterebbe un aumento, del 20%, il rischio di ammalarsi di carcinoma polmonare o dell'insorgere di malattie cardiache. Così come l'acido folico, conosciuto in teoria per ridurre il numero di polipi nel colon, in realtà potrebbe aumentarlo. Non c'è da allarmarsi, secondo Byers, se le vitamine vengono assunte nel corretto dosaggio, in ogni caso, conclude, “Non esistono sostituti del cibo”. Insomma, una corretta, sana ed equilibrata alimentazione è preferibile a qualsiasi integratore.