Quante volte ti capitato di riconoscere una persona che avevi visto solo una volta e a tanti anni di distanza dal vostro incontro? Se sei uno di quelli che non scorda mai una faccia, allora rientri in quell'1% di popolazione dotata di un dono. I super-riconoscitori, così vengono chiamati, sono tutti coloro che hanno bisogno di pochi istanti per fissare nella propria memoria visiva il volto di qualcuno per non scordarlo praticamente mai. Per capire se anche tu rientri tra questi super dotati, esiste un semplice test basato sul riconoscimento facciale e realizzato dal professore di psicologia della University of Greenwich Josh P. Davis.

Già nel 2009 i ricercatori di Harvard si sono chiesti chi fossero queste persone dotate di tanta memoria e, per capirlo, hanno chiesto la collaborazione di quattro volontari considerati “super riconoscitori” e che, a loro dire, trovavano molto strana la loro capacità di ricordare così bene le facce delle persone, una di loro addirittura avrebbe dichiarato di cercare di nascondere questo suo “potere” per non dare l'impressione di essere una stalker.

Purtroppo non è ancora chiaro cosa sia a rendere possibili questi riconoscimenti facciali, l'ipotesi però è che ad attivarsi particolarmente sia l'area del cervello dedicata alla memoria dei campioni. Ma non è tutto. Negli anni '90 i ricercatori hanno scoperto una nuova area del cervello, l'Area Fusiforme Facciale (FFA) che aiuta nell'identificazione dei volti e che, a seconda del suo livello di attivazione, permette o meno di assegnare ad un volto un ricordo. Per farci un'idea della sua importanza, ci basti sapere che i soggetti in cui quest'area è danneggiata soffrono di prosopagnosia, cioè fanno fatica a riconoscere addirittura i volti dei parenti o, peggio ancora, loro stessi.

Insomma, per capire se sei un super eroe del riconoscimento facciale non ti resta che eseguire il test.